Input your search keywords and press Enter.

ZoomDay, a Napoli l’evento pratico sulle tecniche SEO che supporta la lotta contro il cancro

Mancano meno di ventiquattro ore all’apertura della prima tappa dello ZoomDay a Napoli, dove è stata organizzata una doppia giornata di studio e formazione sulle tecniche SEO e, in particolare, sulla suite SEOZoom, vera protagonista degli appuntamenti di venerdì 6 e sabato 7 ottobre.

Ideato e sviluppato dai napoletani Ivano Di Biasi e Giuseppe Liguori, SEOZoom (per maggiori informazioni: www.seozoom.it) è lo strumento SEO e di Web Marketing più evoluto per il mercato italiano: una suite completa per analizzare e gestire i propri portali online e raccogliere i dati necessari per ottenere maggiore visibilità sui motori di ricerca, potenziando le campagne di Search Marketing e Keyword Research, con numerosi strumenti per ottenere informazioni su siti web, keyword e nicchie di mercato.

A fare da sfondo all’iniziativa è il suggestivo scenario del lungomare di Napoli: per la location, infatti, è stato scelto il Grand Hotel Santa Lucia, uno degli alberghi più noti e lussuosi di via Caracciolo, che si affaccia direttamente sull’antico Borgo dei Marinari e sullo storico Castel dell’Ovo.

La prima giornata inizia alle 9,30 e prevede un ricco programma di ben sette ore di formazione, nelle quali il team di SEOZoom avrà modo di presentare la piattaforma. Ai momenti di teoria si alternano sempre esempi pratici, per dimostrare ai partecipanti come SEOZoom può supportare nelle analisi e ricerche strategiche l’attività di chi intende potenziare il traffico del proprio sito web e comprendere al meglio come essere visibili su Google nel modo più efficace.

Tra gli altri argomenti al centro del primo giorno di ZoomDay ci sono anche lo studio dei competitor, del copy strategico, degli strumenti editoriali e della link building, alternando sempre gli interventi più teorici con approfondimenti pratici e specifici sui tool più utilizzati di SEOZoom. Spazio anche a un momento di contatto aperto e diretto con il pubblico: gli ultimi 30 minuti del pomeriggio sono dedicati proprio alle domande che arrivano dai presenti in platea, che potranno chiedere agli esperti di SEOZoom di approfondire le questioni ritenute più importanti.

Ma non manca neppure l’attenzione per il tempo libero e per lo svago: nella pausa di metà pomeriggio, ad esempio, è previsto un angolo speciale e “leggero” per conoscere Max, la mascotte di SEOZoom, e scattarsi un selfie con lui da condividere sui social. Nella bag consegnata ai partecipanti, poi, è inserita una piccola ma golosa sorpresa: una guida gastronomica realizzata da Misya, una delle più importanti foodblogger del panorama italiano, ricca di consigli e suggerimenti sui luoghi in cui poter gustare le migliori espressioni della cucina napoletana, dal salato al dolce.

Il format sarà poi ripetuto nella giornata di sabato 7 ottobre: vista la grande richiesta di partecipazione, infatti, l’organizzazione ha deciso di raddoppiare l’evento, aggiungendo la seconda giornata di studio e formazione. E non poteva essere altrimenti: i biglietti per il venerdì sono andati esauriti in pochissimo tempo, lasciando esclusi 150 interessati, e anche con la doppia data non è stato possibile esaudire quasi 200 altre richieste di partecipazione.

Un grande successo quindi per l’iniziativa, che ha anche un importante risvolto sociale: l’intero ricavato dello ZoomDay sarà infatti devoluto in beneficenza, andando a supportare le attività dell’Associazione Carmine Gallo Onlus, che opera dal 1990 presso l’Ospedale Santobono Pausilipon di Napoli prendendosi cura dei bambini colpiti da cancro.