Input your search keywords and press Enter.

Whatsapp abolisce il pagamento annuale del servizio per gli utenti

“Nel corso della nostra crescita ci siamo resi conto che questo modello non ha funzionato bene. Molti utenti non hanno la carta di credito e sono preoccupati di perdere il contatto con i loro familiari dopo il primo anno gratuito”.
E’ questo il messaggio comparso in un post sul blog della popolare azienda di messaggistica istantanea WhatsApp (di proprietà di Facebook) che riprende le parole del fondatore Jan Koum nel corso della “Digital-Life-Design conference”di Monaco, annunciando l’abolizione del canone annuale dovuto per poter usufruire del servizio. La compagnia, sempre nel post, spiega infatti che nelle prossime settimane ogni canone di utilizzo sarà rimosso e WhatsApp non addebiterà più nulla per il suo servizio, sottolineando che nelle chat non arriveranno inserzioni o annunci pubblicitari di terzi. La scelta è frutto della continua strategia di espansione della compagnia nel mondo per aprirsi anche ai mercati dove l’accesso ai sistemi bancari è meno capillare (ricordiamo che WhatsApp viaggia verso il miliardo di utenti in tutto il globo) e di nuovi modelli di business che la stessa società intende sviluppare già da quest’anno, come la sperimentazione di nuovi tool per permettere alle persone di comunicare con organizzazioni e aziende.

di Vincenzo Persico