Input your search keywords and press Enter.

Napoli: le “gite” in Nazionale hanno restituito sorrisi e fiducia

La sosta per le Nazionali restituisce al Napoli il sorriso smarrito dei suoi giocatori. Una ventata di ottimismo in vista del prossimo tour de force, sette gare in ventuno giorni, al termine del quale sarà più chiaro il ruolo del Napoli in questa stagione. Si avranno maggiori certezze sul percorso Champions e sul cammino che conduce allo Scudetto, oggi distante 6 punti, il solco dalla Juve, ma col ritorno dello scontro diretto al San Paolo.

Ancelotti ritrova Insigne leader e numero dieci dell’Italia che conquista Euro 2020 con tre turni di anticipo, Milik che ritrova il gol (con la Polonia) a distanza di sei mesi dall’ultimo realizzato contro il Chievo, Elmas che fa doppietta con la Macedonia, Fabian che della Spagna è già leader. Si è ricaricato d’ottimismo anche Lozano, un gol e un assist con il Messico, poi un’altra partita durata solo un’ora a causa di un infortunio senza conseguenze.

Ogni destino e umore andrà incastrato in un equilibrio tattico che oggi ancora manca. Il Napoli, che tra due giorni affronterà il Verona al San Paolo, è alla ricerca di sè stesso. Cambia pelle eppure non sa ancora riconoscere quale sia la sua vera identità. Ci vorrà tempo ma ce n’è già poco a disposizione. Per questo tra 3 settimane, prima della nuova sosta, i tifosi si augurano di abbracciare progressi che spazzino via le nubi di critiche e dubbi figli di risultati altalenanti.

Fabio Tarantino

Esperto di calcio e una delle firme giovanili campane più accreditate per quanto riguarda il Napoli Calcio. Giornalista pubblicista, collabora con Radio Punto Zero, dove ha una trasmissione a lui dedicata.