Input your search keywords and press Enter.

L’Università di Palermo ha accolto il primo richiedente asilo

Era stata la capofila nella lotta al Decreto Salvini e, coerentemente con quello affermato, l’amministrazione di Palermo continua a “far notizia”. Una bella storia, infatti, arriva proprio dall’università della perla della Sicilia.

Il protagonista è Njifon Mouhamed Chamwil, soprannominato Cham, richiedente asilo camerunense sbarcato in Sicilia dalla Libia. Cham è diventato ufficialmente uno studente della facoltà di Lettere Moderne dell’Università di Palermo. Un’opportunità che la legge, soprattutto dopo il Decreto Salvini in materia di sicurezza e immigrazione, rende difficile. Non è facile, infatti, che le università italiane accettino studenti che hanno un permesso di soggiorno valido solo 6 mesi e sono in attesa del giudizio per il rinnovo. Cham sembra essere quindi il primo richiedente asilo ufficialmente iscritto ad un’università, in questo caso dotata di un regolamento particolare che renderebbe il caso impermeabile alle disposizioni del DL Salvini.

Cham in questo periodo italiano ha imparato a parlare la nostra lingua e ha lavorato come mediatore culturale. L’Italia non rappresenta per lui solo un porto sicuro ma una finestra su uno scenario migliore per la sua vita. La laurea potrebbe ridargli la speranza di un destino migliore e la possibilità di coronare un sogno. Il suo personalissimo sogno.