Input your search keywords and press Enter.

Ufficialmente al via a Nola anche la campagna elettorale del centrosinistra

Nel pomeriggio di lunedì, in una delle sale del cinema Savoia di Nola, si è aperta ufficialmente anche la campagna elettorale della coalizione del centrosinistra a sostegno di Maria Franca Tripaldi. Oltre alla candidata sindaco, hanno partecipato, Restituta De Lucia in rappresentanza di Città Viva, l’onorevole Massimiliano Manfredi e il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca. Il messaggio lanciato dal palco agli elettori è stato chiaro “Nola ha bisogno di cambiare, sotto tutti i punti di vista, per poter abbandonare il pantano in cui si è ritrovata negli ultimi anni”.

Questo il concetto espresso da tutte le personalità sul palco, che hanno sottolineato quelli che sono i problemi della città e le possibili soluzioni. Manfredi ha puntato il dito contro la situazione in cui versa il pronto soccorso di Nola “É indegno che sia ospitato da tre anni in un sottoscala – queste le parole dell’onorevole – soltanto perchè non si riesce a decidere chi debba svolgere i lavori”. De Luca, che non ha fatto mancare la sua verve da consumato oratore, ha invece inferto stoccate al sistema clientelare dei voti in cambio di posti di lavoro: “Non si possono regalare posti di lavoro in cambio di voti – ha dichiarato – la gente non è stupida, non crede più a queste fandonie. Bisogna rifondare anche strutturalmente Nola, ravvivare il commercio con iniziative culturali che portino consumatori, c’è bisogno di un’amministrazione amica dell’imprenditoria per far sì che gli imprenditori possano avviare le proprie attività senza rimanere imbrigliati nella burocrazia, così si fa girare l’economia e il lavoro si crea, non lo si promette”.

La Tripaldi ha invece esordito lanciando una frecciata ai propri avversari alla corsa a sindaco: “Vitale e Biancardi rappresentano il vecchio, sono quelli che a vario titolo hanno governato, pessimamente, fino ad oggi, mentre con Vallone e Ambrosio sarebbe impossibile anche confrontarsi, data la scarsa concretezza dei loro programmi”. La candidata del centrosinistra ha poi incentrato il proprio intervento parlando del bisogno da parte di Nola “Di avere alla propria guida delle professionalità – queste le sue parole – che sappiano gestire la città senza sprechi e sfruttandone le enormi potenzialità, perchè dalle basi, dagli elementi di cui è composta la squadra di governo, può nascere o meno una città che funzioni in tutti i propri ambiti”