Input your search keywords and press Enter.

A 8 anni uccisa di botte in Pakistan: aveva fatto scappare 2 pappagallini

8 anni, eppure questo non ha fermato i suoi assassini. E’ morta così, picchiata con violenza, la piccola Zohra Shah, una bimba che nonostante l’età faceva già la domestica. Ad ucciderla, in Pakistan, sono stati i suoi stessi datori di lavoro che la volevano punire perchè la piccola aveva fatto scappare due pappagallini. Quando si sono accorti di quello che avevano fatto era troppo tardi, l’hanno accompagnata all’ospedale di Rawalpindi ma i medici non hanno potuto salvarle la vita.

La piccola aveva lasciato il suo villaggio di Kot Addu, nel Punjab, una zona molto povera, con la promessa di questa ricca famiglia che l’avrebbero accolta e le avrebbero e le avrebbero pagato gli studi. In realtà la bambina non è mai andata a scuola e, continuamente vittima di continue violenze di vario genere, avrebbe fatto solo i lavori domestici senza mai studiare. La bimba aveva gravi lesioni al viso, alle mani, sotto la gabbia toracica e alle gambe. A raccontare i dettagli sono stati gli stessi padroni di casa che sono stati arrestati. Il delitto ha avuto ripercussioni, l’opinione pubblica si è indignata dopo l’ennesima violenza di genere e su Twitter si è diffuso l’hashtag #JusticeForZohraShah.