Input your search keywords and press Enter.

Incidenza dei tumori nell’Asl Napoli 3 Sud: oltre 48mila morti negli ultimi 21 anni

Sono consultabili già da tempo i dati relativi alle principali neoplasie rilevati nella ASL Napoli 3 Sud aggiornati al 2017. Andando a spulciare i dati, sono presenti statistiche purtroppo preoccupanti ma non sorprendenti relative all’incidenza, alla mortalità e alla sopravvivenza dei tumori per sede neoplastica, sesso e fasce di età. Il Registro Tumori ASL Napoli 3 Sud copre l’intero territorio di riferimento dell’azienda, compreso l’Agro Nolano, un territorio costituito da 57 comuni con una popolazione di 1.070.000 abitanti, poco meno di un quinto della popolazione dell’intera regione.

Il Registro è parte integrante del Registro Tumori della Regione Campania strutturato come Rete di Registrazione Oncologica Regionale. E’ stato istituito nel 1995 dalla ex Asl Napoli 4, ma in seguito alla ristrutturazione delle Asl regionali nel marzo 2012 il territorio di riferimento è stato esteso all’intera ASL Napoli 3. Il Registro è accreditato presso la Banca Dati dell’Associazione Italiana Registro Tumori (AIRTUM) e i dati di incidenza decorrono dal 01/01/1996.

Possiamo suddividere per praticità i dati per due categorie temporali: andamento “storico” per il periodo che va dal 1996 al 2017 e andamento “recente” per il periodo che va dal 2013 al 2017.

1996-2017 Per il periodo che va dal 1996 al 2017 il numero di casi registrati è stato complessivamente di 76580, di cui 42147 maschi e 34433 femmine. L’età media alla diagnosi è stata di 64 anni. I casi di mortalità a 30 giorni dalla prima diagnosi sono stati 693. I casi di decessi tumorali secondo le statistiche nel territorio dell’ASL Na 3 Sud sono stati 35707 con un’età mediana alla morte di 72 anni.

2013-2017 Per il periodo dal 2013 al 2017 i numeri di casi registrati sono stati di 27997, di cui 15184 maschi e 12813 femmine. L’età media alla diagnosi è stata di 65 anni. I casi di mortalità a 30 giorni dalla prima diagnosi sono stati 402. Il numero di decessi tumorali è stato di 12.422, di cui 7212 maschi e 5210 femmine. L’età mediana alla morte è stata di 74 anni.

Per quanto riguarda i tumori più frequentemente diagnosticati nella ASL NA 3 Sud, in proporzione sul totale dei tumori per sesso nel periodo “storico” (1996-2017), sono stati per i maschi:

1   Polmone (339 casi per anno – 17,7%)

2   Prostata ( 252 casi per anno – 13,1 %)

3   Colon retto (210 casi per anno – 11,0%)

4   Fegato (148 casi per anno – 7,7 %)

5   Vescica maligno (144 casi per anno- 7,5 %)

Per le femmine:

1   Mammella (427 casi per anno- 27,3 %)

2  Colon retto (171 casi per anno- 10,9 % )

3  Polmone (85 casi per anno- 5,4 %)

4  Tiroide (79 casi per anno- 5,1 %)

5  Corpo dell’utero (77 casi per anno-4,9 %)

Il tasso di mortalità del periodo in esame vede prevalere di gran lunga i casi al polmone (30,4% dei casi, 293 casi totali)e al fegato (83 casi per anno, 8,6% dei casi totali) nel sesso maschile; per il sesso femminile a prevalere sono invece quelli alla mammella (115 casi per anno, 17,4% dei casi totali) e al polmone (69 casi per anno- 10,5% dei casi totali).

Nel periodo 2013-2017 il rank di incidenza vede per i maschi:

1 Polmone (505 casi per anno, 16,6%)

2 Prostata (458 casi per anno, 15,1 %)

3 Colon retto (364 casi per anno, 12%)

4 Vescica maligno (230 casi per anno, 7,6%)

5 Fegato (178 casi per anno, 5,9%)

Per le donne invece:

1 Mammella (721 casi per anno- 28,1%)

2 Colon retto (283 casi per anno- 11,1 %)

3 Polmone (168 casi per anno- 6,6%)

4 Tiroide (149 casi per anno- 5,8%)

5 Corpo dell’utero ( 127 casi per anno- 4,9 %)

Il tasso di mortalità nel periodo 2013-2017 nel sesso maschile vede prevalere i casi al polmone (423 casi per anno, 29,3% dei casi totali) e al colon retto (127 casi per anno, 8,8 % dei casi); nel sesso femminile prevalgono invece il tumore alla mammella (184 casi per anno, 17,7 % dei casi ) e al polmone (135 casi per anno, 13% dei casi).

Numeri che evidenziano una situazione assai critica ( in modo speculare al territorio dell’Asl di Caserta) dovuta sicuramente in gran parte alle problematiche ambientali di un territorio ( quello dell’ASL Na 3 Sud) da sempre complicate e non affrontate dovutamente in tutti questi anni monitorati.

Annibale Napolitano

Classe '90, dedito ai temi legati all'ambiente e alla società nel suo insieme. Ha fatto studi classici, è appassionato di narrativa e di cinema.