Input your search keywords and press Enter.

Il titolare di una pizzeria non riesce a trovare un giovane che voglia lavorare come speedypizza

Il lavoro è il problema sociale principale, che colpisce soprattutto i giovani e tra questi, in particolare chi  non ha una qualifica professionale specifica.

Molti perciò si sentono tagliati fuori dal mercato del lavoro e sono pessimisti sul loro futuro.

Sorprende perciò la notizia riportata dal “il Mattino” su un cartello che è affisso da mesi sulla vetrina di un a pizzeria nel pieno centro di Venezia.

Il gestore della pizzeria cerca personale per eseguire dei lavori per i quali non è necessaria una specializzazione, solo voglia di fare sacrifici e buona volontà.

Da mesi cerco una persona addetta alla consegna di pizze a domicilio o che si presti ad aiutare alla cassa ma nessuno si fa avanti. Si dice che in Italia la disoccupazione giovanile sale alle stelle ma nessuno dice che i giovani in realtà non vogliono sacrificarsi per il lavoro. Vorrebbero tutti un lavoro comodo.”, dice sconsolato il gestore della pizzeria, il quale riferisce le parole di quei pochi che rispondono all’annuncio ma che dopo  un mese lasciano il lavoro : “il lavoro è troppo duro, poi è impensabile lavorare anche di sabato e domenica “