Input your search keywords and press Enter.

Tenta di partecipare all’appalto delle ambulanze, picchiato mentre torna a casa

Voleva partecipare legalmente alla nuova gara d’appalto per il servizio di ambulanze per le ASL di Pozzuoli e di Torre Del Greco. Erminio Battocchio, 44 anni, è stato selvaggiamente picchiato mentre tornava nella sua abitazione di Pozzuoli. Il 44enne, di ritorno da Giugliano, viene seguito da uno scooter e viene fermato allo svincolo di Lago Patria, dove è fatto scendere e picchiato dai due pedinatori. L’uomo riesce a proseguire fino all’ospedale La Schiana di Pozzuoli, dove viene curato per le ferite al volto. “Non ci fermeranno” ha detto Battocchio sul suo profilo Facebook mostrando la sua faccia tumefatta, dopo aver raccontato tutto alla polizia. Non è il primo atto intimidatorio nei confronti del 44enne, che rappresenta una serie di aziende intenzionate a partecipare all’appalto di 8 milioni di euro per il servizio di ambulanza per le ASL di Pozzuoli e Torre del Greco. Questo servizio è infatti in subbuglio da mesi, da quando la PAF (Pubblica Assistenza Flegrea) è stata messa in procedura di revoca dalla direzione antimafia. Secondo il dossier del Ministero degli Interni, riportato dal Mattino, i clan di Giugliano e i Mallardo si sarebbero alleati mesi fa per controllare circa il 95% del servizio di 118 in queste zone. La direzione antimafia ha interdetto la Paf ad aprile, dopo aver scoperto dei legami con i Mallardo. La PAF ha sempre smentito ogni legame con la camorra, facendo anche ricorso al TAR, che nel luglio scorso ha respinto la richiesta di revoca dell’interdizione.