Input your search keywords and press Enter.

Storia della giornalista più longeva di sempre e dello scoop più importante della storia

Chi è solito navigare sul web avrà notato che qualche giorno fa Google ha dedicato la giornata ad una giornalista. Quella giornalista era Clare Hollingworth e veniva ricordata nell’anniversario della sua scomparsa. Un anno fa la giornalista moriva all’età di 105 anni, lasciando nel mondo della cronaca un segno inconfondibile.

Fu lei infatti nel 1939 a dare in anteprima la notizia dell’invasione della Polonia da parte del Terzo Reich. Famoso il suo gesto di sporgere la cornetta fuori dalla finestra, in modo da far captare i suoni dei primi combattimenti e convincere i diplomatici britannici, con i quali era a telefono, che quello che stava raccontando era vero. A soli 30 anni Clare riuscì a concretizzare la sua lotta contro il maschilismo che imperava nel mondo del giornalismo, riuscendo con il suo coraggio e la sua sagacia e diventare un’importantissima corrispondente di guerra.

Sempre in quegli stessi anni, fu reporter da vari fronti, tra cui Nord Africa, Turchia, Grecia e Medio Oriente. Clare nel corso della sua vita ha sempre scelto di essere al centro della storia, ovunque questa stesse accadendo. Fu la prima donna ad intervistare lo Scià di Persia, fu inviata in Vietnam durante la guerra e assistì ai fatti di Piazza Tiananmen. Nonostante si fosse ritirata dalla professione nel 1981, la Hollingworth non ha mai smesso di interessarsi alle sue passioni. Andata a vivere ad Hong Kong, nel 1990 ha pubblicato un libro contenente le sue memorie, personali e professionali.

Marco Sigillo

Classe 1991, laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazioni all’Università Federico II di Napoli. Appassionato di comunicazione e scrittura, collabora con 081news dal dicembre 2015, interessandosi soprattutto di temi di portata nazionale ed internazionale. Giornalista pubblicista dal 2019.