Input your search keywords and press Enter.

Serie A: Ancelotti nuovo allenatore del Napoli. La rivoluzione (al contrario) di De Laurentiis

Si attendeva la rivoluzione di Sarri, è arrivata quella di De Laurentiis: Ancelotti è il nuovo allenatore del Napoli, per lui un contratto di 3 anni a 5 milioni a stagione. Il presidente del Napoli supera lo stallo che si era creato dopo l’ultimo incontro con Maurizio Sarri: i due non avevano trovato l’accordo e il tecnico toscano si aspettava un rilancio del presidente, rilancio che non solo non è avvenuto, ma addirittura ha portato all’ingaggio di Carlo Ancelotti. La trattativa ha subito una forte accelerazione nella serata dell’altro ieri, quando Ancelotti è stato ospite del presidente per circa tre ore: una cena, la definizione dell’accordo. Un’idea partita mesi fa, come ha affermato De Laurentiis. L’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli ridà slancio alla piazza, delusa dalla mancata vittoria dello Scudetto, ma sempre riconoscente a Mister Sarri, l’uomo che ha sfiorato l’impresa, il sogno, la rivoluzione. Era questo l’obiettivo principale del tecnico, arrivare fino in fondo e regalare una gioia ai tifosi del Napoli: è mancata soltanto la vittoria, ma il percorso fatto dal Napoli ha raccolto apprezzamenti da parte degli addetti ai lavori. Sarri adesso aspetta ulteriori sviluppi per quanto riguarda il suo futuro, con offerte che arrivano dall’Inghilterra e dalla Russia. Di sicuro la mossa di De Laurentiis, ovvero non aspettare più Sarri e affondare il colpo decisivo per Ancelotti, è stata sorprendente, ma anche intelligente da un punto di vista dell’immagine: Aurelio riprende il comando e torna al centro della scena del calcio Napoli, e lo ha fatto prima che fosse troppo tardi, perché tra il presidente e il mister gran parte della tifoseria si era già schierata a favore di Sarri, visti i risultati conseguiti. In 3 anni il tecnico ex Empoli ha totalizzato ben 259 punti, con due secondi posti e un terzo posto: il miglior ciclo, per continuità e rendimento, nonostante nessun trofeo in bacheca.

Francesco Mazzocca

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di calcio e di politica. Ha collaborato con Cronache della Campania, ha una passione viscerale per il giornalismo che lo ha portato a diventare giornalista pubblicista presso l'ODG della Campania.