Input your search keywords and press Enter.

Evasione e lavoro in nero: sequestro di 387mila euro per un ristorante di Torre del Greco

Omissione degli obblighi di dichiarazione dei redditi, oltre 10 lavoratori in nero. Sono le accuse che pendono su un ristorante turistico sul litorale corallino di Torre del Greco che hanno portato al sequestro preventivo di circa 387mila euro. Il decreto, emesso dal giudice del Tribunale per le indagini preliminari di Torre Annunziata, è stato eseguito dagli uomini della Guardia di Finanza proprio di Torre Annunziata.

Secondo le indagini, scattate dopo un controllo fiscale nel 2018 e condotte dalla Procura di Torre Annunziata e dai finanzieri di Torre del Greco, gli amministratori del ristorante avrebbero occultato 2 milioni di euro di imponibile, ricavandone un notevole profitto. Oltre a ciò, è stato scoperto, la società era formalmente amministrata da un uomo che invece nella pratica non esercitava, mentre ben 12 lavoratori sono risultati essere “in nero”. Il sequestro, per un valore totale di 387mila euro, ha riguardato anche quote societarie e immobili.