Input your search keywords and press Enter.

Sequestrati beni per 1 milione di euro ad affiliato del clan Puca

Colpo forte all’economie del clan Puca di Sant’Antimo. I carabinieri del del Nucleo Operativo di Castello di Cisterna hanno sequestrato beni per circa 1 milione di euro ad Antimo Femiano, dando esecuzione a un Decreto di Sequestro Beni emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Napoli.
Durante le indagini è emerso che il 62enne (soprannominato “Presidente” o “Morandi“) era un elemento di spicco del clan operante negli affari illeciti di Sant’Antimo e nei comuni limitrofi.
Finiti sotto sequestro 4 appartamenti e un garage, valore complessivo stimato in circa 1.000.000 di euro, beni che sono risultati ingiustificatamente posseduti da Antimo Femiano in relazione ai redditi legittimi dichiarati.
Al momento del sequestro di 3 appartamenti, inoltre, i militari dell’Arma vi hanno trovato all’interno delle famiglie, normalissime persone del posto che però versavano mensilmente 300 o 400 euro di affitto, ovviamente “a nero”, ai familiari di Femiano.