Input your search keywords and press Enter.

Serata di sangue al San Siro per Inter-Napoli: 4 feriti e 1 morto negli scontri

E’ pesante il bilancio degli scontri scoppiati prima del match tra Inter e Napoli. Una partita tesa dentro e fuori dal campo, come dimostrato anche dalle polemiche per i “buu” razzisti e dalla doppia espulsione napoletana per reazione.

Gli scontri sarebbero avvenuti intorno alle 19.50 in via Novara. All’esterno del San Siro, secondo il questore di Milano, un centinaio di tifosi locali avrebbero aggredito un gruppo di ultras napoletani. Nella confusione un tifoso interista sarebbe stato investito, trovando poco dopo la morte. Secondo il questore Marcello Cardona il numero dei tifosi che avrebbero aggredito i napoletani sarebbe quantificabile in un centinaio: oltre a quelli interisti sarebbero coinvolti anche tifosi del Varese e del Nizza, giunti in Italia con lo scopo preciso di creare disordini (tra le due fazioni non corre buon sangue). Il questore ha affermato che l’autista del van potrebbe non essersi accorto dell’investimento e, visto che sono stati gli stessi tifosi napoletani ad aver avvertito la presenza a terra del tifoso ferito, le forze dell’ordine stanno vagliando seriamente l’ipotesi che l’incidente non sia stato provocato da una manovra del pulmino dei tifosi partenopei.

A morire è stato Daniele Belardinelli, ragazzo di Varese con alle spalle già un DASPO sportivo nel 2007. Feriti altri 4 tifosi con fendenti, arrestati invece due tifosi interisti dalle forze dell’ordine, che nel frattempo continuano le indagini.