Input your search keywords and press Enter.

Saviano: una sentenza omertosa che fa il gioco della Camorra.

Non si potrebbe definire altrimenti la decisione del Tribunale di Napoli, che condanna L’avvocato dei casalesi, Santonastaso per aver letto pubblicamente le parole di minaccia rivolte allo scrittore Roberto Saviano. E invece assolve i mandanti, i due boss: Antonio Iovine e Francesco Bidognetti.

Non nasconde la sua amarezza e il suo disorientamento, Roberto Saviano , ieri intervistato a “Ballarò”, quando gli si chiede di commentare questa sentenza. “Non riesco a darmi pace. Come è possibile che un avvocato venga considerato slegato dai suoi clienti. E’ risaputo che gli avvocati della camorra devono eseguire degli ordini e che se non li eseguono rischiano la vita” dice.

E confessa di aver provato la sensazione di sentirsi lui giudicato e non i quei boss, che ostentavano l’atteggiamento di chi non è al corrente di nulla. “La cosa peggiore è che ha vinto ancora una volta la camorra”

Ma non è la sentenza ad amareggiarlo, piuttosto il clima che si respira in Italia .

Quel clima gattopardesco, che vorrebbe cambiare le cose affinchè tutto resti esattamente com’è.

Un modus operandi a cui si adegua anche il Governo italiano” Il Governo italiano si muove poco. Avrebbe dovuto approfittare del semestre europeo per mettere al centro del dibattito la lotta alle mafie. E proporre in sede europea delle leggi antiriciclaggio, che è l’unico modo per recuperare denaro”.

Invece si continua a delegare il problema delle mafie a delle figure simbolo, e a non metterlo al centro dell’agenda di Governo.