Input your search keywords and press Enter.

Saviano: cittadini contro il comune per i continui allagamenti in centro

Non si placano le proteste dei cittadini savianesi per gli allagamenti del centro storico e del Rione Sant’Erasmo. All’inizio di maggio, la Procura di Nola ha chiesto l’archiviazione  dell’istanza presentata dai cittadini contro il Comune per il mancato avvio di opere di risistemazione della lagnola di convogliamento delle acque meteoriche. Il comitato, composto da circa duecento persone,  aveva nei mesi scorsi presentato una denuncia nei confronti del responsabile dell’Ufficio Tecnico della città del Carnevale, accusato dai legali di parte di omissione d’atti d’ufficio e mancata giustifica del ritardo nell’inizio delle opere di ristrutturazione idraulica delle condotte per le acque piovane.

“Chiediamo alla Procura di eseguire ulteriori indagini – ha commentato Giancarlo De Giulio, portavoce dei cittadini – perché l’Ufficio tecnico nulla ha fatto per risolvere il problema annoso degli allagamenti in città, che purtroppo continuano a verificarsi ed ad intensificarsi col cambiamento del clima”. Un problema sentito soprattutto dagli abitanti del centro storico e del Rione Sant’Erasmo, costretti a ripulire scantinati ed abitazioni al piano terra ogni volta che viene giù un acquazzone. “Vogliamo portare all’attenzione degli inquirenti – ha proseguito De Giulio – le precarie condizioni degli abitanti di via Roma, via Antonio Ciccone, Rione Sant’Erasmo e via Fratelli Tufano, da anni alle prese con gli allagamenti delle case e costosi lavori di ripristino dei luoghi”. Di contro, la Procura motiva l’archiviazione del procedimento a carico del capo Ufficio tecnico del Comune di Saviano in quanto “non ravvisa nei fatti il delitto previsto dall’articolo 328 comma 1” e dalla documentazione agli atti “si evince che il Comune di Saviano con delibera di Giunta ha tra l’altro approvato un progetto esecutivo di sistemazione ed adeguamento della rete fognaria cittadina con fondi europei PO Campania FESR 2007-13 e presentato ulteriore progetto di ristrutturazione e completamento della lagnola di convogliamento delle acque piovane provenienti da Piazzolla, via Nola Castellammare e via Torre, e richiesta di finanziamenti regionali”. Ora. contro questa richiesta di archiviazione del procedimento, il comitato ha dato mandato all’avvocato Calogero Montalto di Palma Campania di presentare istanza di ricorso al provvedimento.