Input your search keywords and press Enter.

Rifiuti pericolosi scoperti a Roccarainola: scatta interrogazione al ministro

Dobbiamo intervenire immediatamente per fermare all’origine un fenomeno di sversamenti di rifiuti tossici nelle campagne di Roccarainola, prima che faccia registrare conseguenze devastanti sull’ambiente e sulla salute delle comunità circostanti. Il rinvenimento, nei giorni scorsi, di sacchi di tela con scorie di lavorazione dell’acciaio non può e non deve essere relegato a un fatto episodico. E’ necessario avviare tutte le opportune verifiche per risalire ai responsabili e capire se non si sia trattato di un caso isolato, quanto di una abitudine criminale consolidata”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Iovino, alla luce del recente rinvenimento, grazie a una segnalazione degli attivisti del Movimento 5 Stelle di Roccarainola, di sacchi contenenti polvere d’acciaio in un terremo di proprietà privata.

Il parlamentare ha annunciato un’interrogazione al ministro dell’Ambiente Costa: Tenuto conto che il rinvenimento di questo materiale di lavorazione è avvenuto a pochi metri da alcune abitazioni, appare necessario pervenire in tempi brevi a una risoluzione delle indagini, così da rassicurare la cittadinanza su eventuali rischi per l’incolumità, ma anche per assicurare al più presto alla giustizia i criminali che si sono resi artefici di questo scempio. In Campania facciamo già i conti con troppe aree devastate da anni di sversamenti di veleni e rifiuti tossici. Non possiamo consentire che venga inaugurata una nuova Terra dei Fuochi”.