Input your search keywords and press Enter.

50 parole per descrivere il mondo del cibo: Pasquale Iorio presenta a Nola la sua ultima opera

Sarà la prima di un lungo tour di presentazioni in giro per la Campania e sarà a Nola domenica 5 maggio, nel suggestivo scenario della Chiesa dei Santi Apostoli. Alle 18 il giornalista-scrittore Pasquale Iorio presenterà “Le Cinquantine, storie di gusto in 50 parole, un’opera letteraria singolare, concepita attraverso racconti in miniatura costruiti usando cinquanta parole esatte in cui l’unico protagonista è il cibo. Il libro, autoprodotto, ha la prefazione di Bruno Gambacorta, inviato speciale del Tg2 e ideatore della rubrica Tg2 Eat Parade.

La sintesi è un dono e se non lo si è ricevuto per natura, bisogna affinare le proprie doti di scrittura per ottenerlo e migliorarlo ha sottolineato Bruno Gambacorta del Tg2 nello scritto che apre il testoPasquale Iorio lo ha trovato nella culla, evidentemente, perché la sola idea di trattare in 50 parole argomenti smisurati come la pizza, la mozzarella o il cioccolato, avrebbe scoraggiato chiunque altro! Il risultato è molto divertente e stimolante, anche grazie alla sua versatilità che gli consente di cambiare registro e passare in un istante dal giallo al comico“.

Dialogheranno con l’autore Rosa D’Auria e Fabio Coppola, professore di diritto penale dell’Università degli Studi di Salerno. Nel corso della serata l’attrice Nunzia Franzese interpreterà alcune 50ine sulle note del maestro chitarrista Antonio Marotta.

È stata un’esperienza a parole contate davvero straordinaria ha affermato Pasquale Iorio – Scrivere storie brevi, molto brevi, significa muoversi in uno spazio limitato dove sei costretto ad omettere quelle parti della storia che il lettore può intuire, dedurre. O quelle ipotetiche, non localizzabili in un momento preciso, che portano alla linea essenziale del contesto. Tutto questo aiuta a far nascere buone idee. Se poi questo processo creativo avviene a tavola, il risultato è ancora più appetitoso: perché se la lettura è un piacere, la buona cucina lo è ancor di più“.

L’evento, promosso dalla Pro Loco Nola – Città dell’Arte, è inserito nell’ambito del Maggio dei Libri, la campagna nazionale che mira a portare i libri nella quotidianità.