Input your search keywords and press Enter.

Nola frenato da un rigore: a Palmi finisce 2-2

Il quarto pareggio del Nola in campionato lascia la sensazione dell’occasione sprecata. I bianconeri fanno la partita e iniziano a scoprire i colpi di Cappiello: doppietta da attaccante di razza in neanche 20’. Fioretti e la Palmese però riprendono il Nola due volte e dimostrano di aver ritrovato compattezza nonostante l’ultimo posto. Nella ripresa Giliberti guadagna un rigore e Guarro ha l’opportunità di chiuderla, ma Licastro salva il 2 a 2. Come a Cittanova, il Nola dagli 11 metri cestina 2 punti.

AZIONI SALIENTI Al 3’ Cappiello raccoglie una respinta corta al limite dell’area ed esplode il mancino all’angolino portando subito avanti il Nola con il suo primo gol in maglia bianconera. Reazione immediata della Palmese però: all’8’ Fioretti esplode un destro imprendibile all’incrocio dei pali. Al 15’ Stoia s’incunea in area ma si vede sbarrare la porta da Licastro; sul corner seguente, Guarro, completamente solo, impatta debolmente. Al 19’ il Nola si riporta nuovamente avanti: Stoia sorprende la difesa neroverde con un filtrante preciso e libera sulla sinistra la corsa di Cappiello che aspetta l’uscita del portiere e lo trafigge all’angolino con il piatto destro. La Palmese non molla e al 21’ va vicina al pari immediato con Condomitti, fermato però da Capasso e una deviazione di Reale a pochi passi dalla linea. Al 25’ il nuovo pari: incontenibile Occhiuto che di forza va via a Reale e serve Fioretti in area, piatto destro a giro all’angolino e 2 a 2. Dopo la sfuriata iniziale delle due squadre, il Nola prende in mano il gioco con un fluido giro palla ma fino al 45’ la Palmese prende le misure e la prima frazione termina in parità.

Nella ripresa la trama della gara non cambia: il Nola tiene il pallino ma non sfonda. Al 70’ Todisco impensierisce Licastro con un diagonale destro al termine d’una azione prolungata. Al 75’ Giliberti si guadagna un calcio di rigore: Guarro va sul dischetto e sceglie l’angolo sinistro, Licastro intuisce e respinge: secondo rigore fallito dal Nola in campionato dopo quello di  Stoia a Cittanova. Nel finale i nuovi entrati Chiacchio e Giliberti provano a sfondare il muro neroverde, ma a nulla valgono gli sforzi. Finisce 2 a 2, quarto pareggio per il Nola in campionato, il terzo in trasferta.

POSTGARA Il mister Gianluca Esposito ha così commentato il match:

Oggi abbiamo buttato due punti, avevamo la possibilità di farla nostra ma siamo stati poco cattivi. Temevo un calo emotivo dopo Palermo e l’averla sboccata subito non ci ha aiutato a tenere alta l’attenzione. Nella ripresa non abbiamo concesso nulla e creato molto, ma ci è mancato l’ultimo spunto. Giovanni Cappiello è l’unico degli attaccanti disponibili che cerca con costanza la porta. Aspetto il rientro di Esposito e sono convinto che l’intesa e il rendimento lì in avanti continueranno a crescere.

TABELLINO
Reti: 3’ Cappiello, 8’ Fioretti, 19’ Cappiello, 25’ Fioretti.
Palmese (4-4-2): Licastro; Bruno, Della Guardia, Cinquegrana, Occhiuto (64’ Favasuli); Condomitti, Chiavazo, Villa, Maesano (61’ Misale); Militano, Fioretti. A disp.: Circio, Spanò, Schisciano, Bonadio, Trentinella, Battaglia, Tassi. All. Venuto
Nola (3-4-3): Capasso; Guarro, Mileto, Reale; Todisco (80’ Marigliano), Cardone (71’ Sannia A.), Langella, Gargiulo (71’ Gaye); Di Caterino (77’ Chiacchio), Stoia (61’ Giliberti), Cappiello. A disp.: Anatrella, Sannia S., Marigliano, Andrulli, Calise. All. Esposito
Arbitro: Mauro Stabile di Padova.
Note: spettatori: 250 circa