Input your search keywords and press Enter.

Ottaviano, “Eredità difficili”: il ricordo degli insegnamenti dell’Avv.Pasquale Cappuccio e del Dott.Mimmo Beneventano

Ottaviano – Eventi – Si tiene oggi, presso la scuola Duca d’Aosta, dalle 16 alle 18.30, l’incontro in memoria degli assessori Pasquale Cappuccio e Mimmo Beneventano, assassinati dalla Camorra rispettivamente il 23 settembre 1978 e il 7 novembre 1980.
Pasquale Cappuccio era un consigliere del Comune di Ottaviano nelle liste del Partito Socialista e aveva denunciato più volte la collusione della politica con la malavita riguardo agli appalti, venne ucciso per questo il 13 settembre 1978 in un agguato, mentre era in auto con la moglie, che fu solo lievemente ferita. Stessa indole e stessa sorte per Mimmo Beneventano, assessore nelle fila del Partito Comunista del Comune di Ottaviano, ucciso in un agguato sull’uscio di casa il 7 Novembre 1980, in seguito alle sue molteplici denunce contro le infiltrazioni camorristiche in Comune.
L’evento, civico e assolutamente apartitico, è nato da un gruppo eterogeneo di cittadini ottavianesi che, colpiti dall’incessante lavoro di denuncia dei due assessori, hanno deciso di perpetuare la loro memoria. Ed è per questo che questo non sarà l’ultimo incontro, gli organizzatori infatti cercheranno di instaurare un ciclo di incontri ravvicinati, con l’obiettivo di creare nuove semplici abitudini, cercando di infondere gioia e coraggio nelle città vesuviane, in cui spesso un omicidio di camorra risuona come una goccia nell’oceano.
Il Programma prevede una prima lettura a cura di Veronica Montanino e alcuni allievi dell’Accademia Vesuviana del Teatro di Gianni Sallustro, e tre discussioni libere di 45 minuti circa, introdotte da alcuni scritti dei due consiglieri assassinati, intitolate “Bisogno di giustizia “, “Bisogno di politica” e “Bisogno di comunità”. Interverranno alla discussione Antonio D’Amore, coordinatore provinciale di LIBERA, Salvatore Micillo, deputato del Parlamento Italiano, Emanuele Ragosta e Felice Picariello, consiglieri del Comune di Ottaviano.

di Nello Cassese