Input your search keywords and press Enter.

Shock a Ostia: offre ai bagnanti il figlio di 2 anni in cambio di soldi

Sconcerto a Ostia dove un ragazzo di 25 anni ha cercato di offrire il proprio figlio di due anni per soldi. Il fatto è avvenuto sul lungomare Amerigo Vespucci. Protagonista un 25enne di etnia rom che nella mattinata di domenica 26 luglio ha cercato di offrire il piccoletto e prestazioni sessuali ai bagnanti. Il giovane, portando il figlio in braccio e mostrandolo ai passanti come se fosse merce, girava proponendo uno scambio tra il piccolo e una somma di denaro. La scena si è svolta davanti agli occhi increduli dei bagnanti, ma uno di essi ha avvisato i finanzieri che si trovavano presso lo stabilimento balneare. Il 25enne si era già allontanato verso il centro e, dopo essere stato rintracciato da finanzieri e poliziotti, ha lasciato il bimbo in strada ed è fuggito. Intercettato e catturato, è stato poi portato al carcere di Regina Coeli, mentre il bimbo è stato preso in custodia da un poliziotto e portato in ospedale. La mamma, una 18enne italiana di entia rom, era in casa con un altro figlio neonato e al Messaggero ha riferito di non aver mai sospettato di nulla e di essersi sempre fidata del marito. I due abitano in un complesso abbandonato in cui vivono molte famiglie rom, il bimbo è stato infatti trovato in brutte condizioni igieniche. Per lui, che ora è in ospedale e non parla, non è escluso l’affidamento ad altri genitori.