Input your search keywords and press Enter.

Oscar 2020: tutti i vincitori, trionfo per Parasite

La Notte delle Stelle si è appena conclusa e come ogni anno si è lasciata dietro uno strascico di soddisfatti e delusi. Di sicuro non tutto è andato come previsto.

La grande sorpresa è stata senza dubbio Parasite, da cui ci si aspettava fondamentalmente la sola statuetta di miglior film in lingua straniera, e che invece si porta a casa 4 Oscarmiglior film, miglior film in lingua straniera, miglior sceneggiatura originale e miglior regia. Nemmeno il regista Bong Joon-ho sembrava crederci, come testimonia la sua reazione sul palco, eppure il film (di cui trovate qui la recensione) se li meritava tutti.

Delusione invece per 1917, l’acclamato film di guerra di Sam Mendes girato come un unico piano sequenza (cioè senza tagli o cambi di inquadratura): dato per favorito all’Oscar come miglior film, si porta a casa solo quello per gli effetti speciali.

Parziale delusione anche per Joker, che era il film con più nomination (ben 11), ma alla fine si è aggiudicato “solo” due statuette: quella “scontata” per il miglior attore protagonista a Joaquin Phoenix (i bookmakers ormai non lo quotavano nemmeno più) e quella per la miglior colonna sonora originale a Hildur Guðnadóttir.

Nella (folta) schiera dei delusi giganteggia The Irishman che, a fronte di ben 10 dieci statuette e di una regia di pregio firmata Martin Scorsese, rimane completamente a bocca a asciutta di statuette. Neppure Netflix ne esce alla grande. Pur avendo accumulato ben 24 nomination totali (più di ogni altro studios), il colosso dello streaming alla fine raccatta il magro bottino di sole due statuette: quella a Laura Dern per miglior attrice non protagonista (per il film Storia di un matrimonio) e quella ad American Factory per miglior documentario.

Premiato anche Brad Pitt come migliore attore non protagonista per C’era una volta… A Hollywood. Mentre Le Mans ’66 si aggiudica due Oscar “tecnici”, quelli per miglior montaggio e miglior sonoro.

Nessuna sorpresa infine nella categoria miglior film di animazione, il cui premio va a Toy Story 4.

Qui di seguito tutte le nomination e (in grassetto) i vincitori:

MIGLIOR FILM

  • Le Mans ’66 – La grande sfida
  • The Irishman
  • Jojo Rabbit
  • Joker
  • Piccole Donne
  • Storia di un matrimonio
  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood
  • Parasite

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA

  • Corpus Christi (Jan Komasa)
  • Honeyland (Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov)
  • Les Miserables (Ladj Ly)
  • Pain and Glory (Pedro Almodovar)
  • Parasite (Bong Joon Ho)

MIGLIOR REGISTA

  • Martin Scorsese, The Irishman
  • Todd Phillips, Joker
  • Sam Mendes, 1917
  • Quentin Tarantino, C’era una volta… a Hollywood
  • Bong Joon Ho, Parasite

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

  • Cena Con Delitto – Knives Out, Rian Johnson
  • Storia di un Matrimonio, Noah Baumbach
  • 1917, Sam Mendes e Krysty Wilson-Cairns
  • C’era una volta… a Hollywood, Quentin Tarantino
  • Parasite, Bong Joon-ho, Jin Won Han

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

  • The Irishman, Steven Zaillian
  • Jojo Rabbit, Taika Waititi
  • Joker, Todd Phillips, Scott Silver
  • Just Mercy, Destin Daniel Cretton e Andrew Lanham
  • Piccole Donne, Greta Gerwig
  • I Due Papi, Anthony McCarten

MIGLIOR MONTAGGIO

  • Le Mans ’66 – La grande sfida, Michael McCusker, Andrew Buckland
  • The Irishman, Thelma Schoonmaker
  • Jojo Rabbit, Tom Eagles
  • Joker, Jeff Groth
  • Parasite, Jinmo Yang

MIGLIOR FOTOGRAFIA

  • The Irishman, Rodrigo Prieto
  • Joker, Lawrence Sher
  • The Lighthouse, Jarin Blaschke
  • 1917, Roger Deakins
  • C’era una volta… a Hollywood, Robert Richardson

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

  • Antonio Banderas, Pain and Glory
  • Leonardo DiCaprio, C’era una volta… a Hollywood
  • Adam Driver, Storia di un Matrimonio
  • Joaquin Phoenix, Joker
  • Jonathan Pryce, I Due Papi

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

  • Cynthia Erivo, Harriet
  • Scarlett Johansson, Storia di un Matrimonio
  • Saoirse Ronan, Piccole Donne
  • Charlize Theron, Bombshell
  • Renée Zellweger, Judy

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

  • Tom Hanks, Un amico straordinario
  • Anthony Hopkins, I Due Papi
  • Al Pacino, The Irishman
  • Joe Pesci, The Irishman
  • Brad Pitt, C’era una volta… a Hollywood

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

  • Kathy Bates, Richard Jewell
  • Laura Dern, Storia di un Matrimonio
  • Scarlett Johannson, Jojo Rabbit
  • Florence Pugh, Piccole Donne
  • Margot Robbie, Bombshell

MIGLIOR FILM DI ANIMAZIONE

  • Dragon Trainer – Il mondo nascosto
  • Dov’è il mio corpo?
  • Klaus
  • Missing Link
  • Toy Story 4

MIGLIOR DOCUMENTARIO

  • American Factory (Julia Rieichert, Steven Bognar)
  • The Cave (Feras Fayyad)
  • The Edge of Democracy (Petra Costa)
  • For Sama (Waad Al-Kateab, Edward Watts)
  • Honeyland (Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO LIVE ACTION

  • Brotherhood (Meryam Joobeur)
  • Nefta Football Club (Yves Piat)
  • The Neighbors’ Window (Marshall Curry)
  • Saria (Bryan Buckley)
  • A Sister (Delphine Girard)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE

  • Dcera (Daria Kashcheeva)
  • Hair Love (Matthew A. Cherry)
  • Kitbull (Rosana Sullivan)
  • Memorable (Bruno Collet)
  • Sister (Siqi Song)

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO

  • In the Absence
  • Learning to Skateboard in a Warzone (If You’re a Girl)
  • Life Overtakes Me
  • Louis Superman
  • Walk Run Cha-Cha

MIGLIOR SCENOGRAFIA

  • The Irishman, Bob Shaw e Regina Graves
  • Jojo Rabbit, Ra Vincent e Nora Sopkova
  • 1917, Dennis Gassner e Lee Sandales
  • C’era una volta… a Hollywood, Barbara Ling e Nancy Haigh
  • Parasite, Lee Ha-Jun, Cho Won Woo, Han Ga Ram, Cho Hee

MIGLIOR TRUCCO E COSTUME

  • Bombshell
  • Joker
  • Judy
  • Maleficent – Signora del male
  • 1917

MIGLIORI COSTUMI

  • The Irishman, Sandy Powell, Christopher Peterson
  • Jojo Rabbit, Mayes C. Rubeo
  • Joker, Mark Bridges
  • Piccole Donne, Jacqueline Durran
  • C’era una volta… a Hollywood, Arianne Phillips

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

  • Avengers Endgame
  • The Irishman
  • 1917
  • Il Re Leone
  • Star Wars IX: L’ascesa di Skywalker

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

  • Le Mans ’66 – La grande sfida, Don Sylvester
  • Joker, Alan Robert Murray
  • 1917, Oliver Tarney, Rachel Tate
  • C’era una volta… a Hollywood, Wylie Stateman
  • Star Wars IX: L’ascesa di Skywalker, Matthew Wood, David Acord

MIGLIOR SONORO

  • Ad Astra
  • Le Mans ’66 – La grande sfida
  • Joker
  • 1917
  • C’era una volta… a Hollywood

MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

  • Joker, Hildur Guðnadóttir
  • Piccole Donne, Alexandre Desplat
  • Storia di un Matrimonio, Randy Newman
  • 1917, Thomas Newman
  • Star Wars IX: L’ascesa di Skywalker, John Williams
  • The King, Nicholas Britell

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

  • “I Can’t Let You Throw Yourself Away”, Toy Story 4
  • “I’m Gonna Love Me Again”, Rocketman
  • “I’m Standing With You”, Breakthrough
  • “Into the Unknown”, Frozen 2
  • “Stand Up”, Harriet
Felice Sangermano

Classe 1986, appassionato di cinema e letteratura. Freelance blogger e scrittore. Autore preferito: Louis-Ferdinand Cèline. "Sono un po' più allegro di lui però" dice lui.