Input your search keywords and press Enter.

Il Nola batte sul filo del rasoio il Gravina, Vaccaro-D’Anna super

Un mercoledì al cardiopalma per il Nola 1925. Allo Sporting Club andava di scena l’importantissimo match contro il Gravina, una partita che aveva già il sapore di scontro salvezza. I nolani hanno portato a casa il bottino pieno con il massimo delle emozioni.

Mister De Sarno schierava un serrato 4-4-2 arretrando Vaccaro in difesa (complice l’infortunio di Pasqualino Eposito) e dando fiducia per la prima volta in stagione a Felice Gaetano dal primo minuto.

LA GARA I bianconeri e i gialloblù del Gravina si fronteggiano con rispetto nei primi dieci minuti, tuttavia sono i nolani a trovare il vantaggio al ’12 con Colarusso che è abile a scippare palla al limite dell’area e a trovare l’angolino. Nella prima frazione di gara il Nola gestisce la gara ma allo scadere subisce il pari: corner dalla destra e incornata del difensore Tarantino. Nel secondo tempo il Gravina sembra voler chiudere il match ma il Nola si difende e va addirittura vicino al gol ancora con Colarusso dal limite. Quando la storia della partita sembrava ormai portare le due compagini verso uno scialbo 1-1, succede di tutto: al primo minuto di recupero D’Anna si eleva in area e insacca in rete il gol del 2-1 su corner; sulla sponda Gravina invece, all’ultima azione, Santoro tenta due volte di segnare ma per ben due volte un eroico Vaccaro salva sulla linea.

Successo fondamentale per il Nola 1925: con questa vittoria salto in avanti a 18 punti e getta i piedi fuori dalla zona playout. Nella prossima giornata i nolani affronteranno il Gelbison in trasferta.