Input your search keywords and press Enter.

Nola, Tudisco: “Gravi le dichiarazioni di Iovino sull’Ufficio Urbanistica”

Hanno fatto discutere a Nola le dichiarazioni del consigliere Vincenzo Iovino, il più votato alla scorsa tornata elettorale tra la coalizione del sindaco Minieri, in riferimento al dirigente dell’ufficio urbanistico del Comune di Nola, dott. Felice Spampanato. Il consigliere ha infatti dichiarato ad Anteprima24 di nutrire dei dubbi riguardo le proroghe delle pratiche edilizie e il loro ordine cronologico ed ha minacciato di richiederne la rimozione dal ruolo nel caso in cui si scoprano trattamenti di favore.

A corollario di queste dichiarazioni è arrivato in redazione il commento del consigliere comunale Giuseppe Tudisco:Per me l’affermazione di Iovino è di una gravità assoluta, soprattutto perchè deriva da una parte importante della maggioranza. In qualità di capogruppo del Movimento 5 Stelle mi auguro che il consigliere Iovino sia consequenziale alle sue dichiarazioni. Ovviamente, credo e spero, che le affermazioni siano contro l’ufficio che il dott. Spampanato rappresenta e non contro la persona“.

Vorrei sottolineare che a settembre ritengo sia peggiorata la situazione delle commissioni consiliari. Queste ultime vengono convocate di rado ed è capitato spesso di non aver avuto il numero legale per poter svolgere il lavoro di commissione – ha continuato Tudisco – Per me è grave, non rilevo programmazione nè idee. Nola non merita di stare ferma per via delle Regionali. Non possiamo dimenticarci della nostra città perchè siamo in campagna elettorale. O si è consigliere comunale o consigliere regionale, bisogna fare delle scelte. Ambiente, sport, e tanto altro, bisogna fare molto di più. Non si sa dove giocherà la squadra di calcio, non sappiamo quali sono le norme di sicurezza adottate per le scuole, si parcheggia dove si vuole, la movida resta incontrollata“.

Così non si può andare avanti – ha concluso Tudisco – Se la situazione della maggioranza è così priva di equilibrio, allora si facessero le dovute valutazioni“.