Input your search keywords and press Enter.

Nola: strade saranno intitolate a donne che hanno lasciato il segno nella storia locale

La città di Nola rende omaggio all’universo femminile intitolando alcune strade alla memoria delle donne che hanno lasciato il segno nella loro città. La proposta arriva dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Geremia Biancardi con l’assessore alle pari opportunità Carmela De Stefano e l’assessore alla cultura Cinzia Trinchese. A scegliere le nolane più rappresentative, attraverso  un concorso di idee, saranno gli alunni delle scuole superiori della città. Il bando, dal titolo “Donne che indicano la strada” sarà pubblicato proprio oggi, giovedi 8 marzo, e costituirà il pezzo forte delle iniziative promosse dall’amministrazione comunale per l’intero mese di marzo. Un programma che spazia dalla musica ai libri, dai focus informativi sulla prevenzione  allo sport e che terminerà alle 18 di mercoledì 28 con il concerto di Silvia Mezzanotte nel salone del museo storico archeologico. Non mancheranno poi momenti di solidarietà organizzati con l’Unicef che prevedono, per la giornata dell’8, laboratori per la realizzazione di pigotte attivi nella biblioteca comunale. Due gli appuntamenti: della mattinata con gli studenti delle scuole elementari e nel pomeriggio con quanti desiderano dare il proprio sostegno all’iniziativa che accompagnerà la campagna di contrasto al fenomeno delle spose bambine.

C’è una storia al femminile di questa città che va riscoperta ed indicata come modello – spiega l’assessore Carmela De Stefano – È la storia che vogliamo affidare allo studio dei giovani nolani che rafforza la memoria e le radici di questa terra e che rende il giusto e doveroso merito a quelle donne che hanno avuto un ruolo importante in campo sociale e culturale. Una città declinata al femminile per mostrare le sue variegate sfaccettature con un programma che racchiude una serie di iniziative del tutto diverse fra loro che vogliono offrire più di uno spunto di riflessione su quello che ogni donna è o può essere e soprattutto su quanta solidarietà possa esserci tra donne“.

Le donne sono il fulcro della società. Ormai per loro non é più  tempo di dimostrare quanto sia importante il ruolo che rivestono in ogni campo. Ora – dice il sindaco Geremia Biancardi – è tempo di indicare a tutti quanti sono i personaggi femminili che hanno contribuito con determinazione, competenza e passione a costruire un modello di società migliore”.