Input your search keywords and press Enter.

Verso Nola – Palermo: ecco come e dove comprare i biglietti della partita

L’ultimo incrocio tra Nola e Palermo è datato 23 maggio 1993: ultima giornata del campionato di Serie C1, vittoria bianconera per 2 a 0 (reti di Calcagno e Mitri) contro un Palermo già sicuro del primo posto e promosso in B. Questa però è anche l’unica vittoria casalinga del Nola contro i rosanero (fonte: l’Almanacco del Calcio Nola di Tino Simonetti). In questa stagione come allora, il Palermo è la candidata principale alla vittoria del campionato: dopo 8 turni è prima in classifica a punteggio pieno, vantando anche il miglior attacco e la miglior difesa. Il Nola ha conquistato esattamente la metà dei punti dei rosanero (12) ed ha ottenuto, dopo i siciliani, la seconda striscia più lunga di risultati utili consecutivi (6), interrotta domenica scorsa con la sconfitta interna per mano del Biancavilla.

COME COMPRARE I BIGLIETTI La società ha indetto la Giornata Bianconera: il biglietto è acquistabile al
costo di 15€. Ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni, nonché per gli abbonati Gold e Premium. Previsto un premio fedeltà per tutti i tifosi che acquisteranno e conserveranno il biglietto di Nola – Palermo. Il biglietto è acquistabile in prevendita da Docatour per i tifosi di casa, mentre per i tifosi rosanero presso il punto vendita Tabaccheria Sgarlata Ettore (Corso Tukory 145, Palermo). Biglietti acquistabili anche online sulla piattaforma www.go2.it: saranno nominativi e quelli riservati ai locali non potranno essere acquistati dai residenti in provincia di Palermo. I biglietti saranno disponibili, sia in prevendita che online, a partire dal pomeriggio di mercoledì 23 ottobre.

LE DICHIARAZIONI Così ha commentato la decisione il presidente del Nola, Alfonso De Lucia:

Uno stadio come lo Squitieri ci avrebbe garantito un grande incasso, ma lo Sporting è casa nostra, la casa del tifoso bianconero. Lo scorso anno abbiamo avuto il piacere di incrociare e battere l’Avellino al Partenio Lombardi. Domenica un’altra sfida d’altri tempi con il Palermo. Vorrei che fosse una giornata di festa e da ricordare negli anni.