Input your search keywords and press Enter.

Nola ospiterà la mostra del surrealista Alberto Lanteri

Nola si prepara ad ospitare un grande artista contemporaneo. Il 22 Maggio arriva nella città bruniana l’artista surrealista piemontese Alberto Lanteri; il Convento di Santo Spirito ospiterà la sua mostra di circa 40 opere. A sponsorizzare e a volere l’evento sono stati l’Associazione Pandora e l’Assessorato ai beni culturali. Sempre sul filo del surreale, le sue opere sembrano quasi cogliere quei significati che sfuggono all’occhio umano, ma non all’anima surrealista di Lanteri. Negli ultimi anni le sue bellissime opere sono profonde e quantomai semplici; la sua arte pittorica si arricchisce ora di pochi e semplici oggetti, con i quali il pittore disincarna l’essere umano e sostituisce il suo corpo con uova, biglie, piume e varie forme geometriche. L’artista torinese ha già esposto in Asia e in Europa; è uno dei più conosciuti ed eclettici del suo genere, tanto che di lui il critico Vittorio Sgarbi ha detto:

C’è quanto basta per considerare Lanteri un pittore moderno a tutti gli effetti, contro ogni classificazione pregiudiziale, contro ogni facile superficialità critica. È un dato di fatto.

Un artista di spicco e internazionale, opere che ispirano bellezza e allo stesso tempo curiosità e stupore. Lanteri fa tappa a Nola; a neanche due settimane dall’inizio del Giugno Nolano, una ventata di arte sta per avvolgere la città bruniana.

di Nello Cassese

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione e in Laurea Magistrale "Corporate Communication and Media" all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di Zerottouno News. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola. Ha collaborato come inviato sportivo per Il Giornale di Sicilia. Addetto stampa del Nola 1925, speaker radiofonico per Radio Antenna Campania.