Input your search keywords and press Enter.

La città di Nola dice addio al prof. Guido Napolitano

La comunità di Nola dice addio al professor Guido Napolitano, docente di educazione fisica in diversi istituti superiori della città, spirato a 67 anni nelle ultime ore. Tante le generazioni di giovani a lui legate. Ha combattuto contro una malattia che non è riuscito a sconfiggere e, in un periodo buio come questo, in cui le salme non possono neanche ricevere i funerali accolti dagli amici, quel che resta è solo un pensiero. Alla famiglia le nostre più sentite condoglianze. Al prof. Napolitano riserviamo questo omaggio di un suo ex studente, Aldo Manfredi:

Quando un sorriso si spegne lascia sempre qualcosa di insoluto, perché lo si cerca nel ricordo e solo allora ci si rende conto che non lo rivedrai più. un’ assenza, che come una “macchia” non va via facilemente. Oggi, come mai nella storia recente, questo ricordo è “un saluto” ancora più forte, perché c’è l’amarezza di non poterti omaggiare come si vorrebbe. La memoria è l’unica arma che tiene ancora in vita gli uomini grandi. L’onore che si è avuti nel poter vivere i tuoi sorrisi è stato condiviso da molti, come il dolore per la tua diapartita. Ma è con un ironico sorriso, quello che ti ha sempre contraddistinto, che voglio ricordarti. Da professore hai “contaminato” migliaia di alunni che hanno incrociato il tuo cammino ma è da grande che ho potuto conoscere la tua vera forza, il tuo essere spontanemante solare e forte oltre ogni difficoltà. Hai insegnato che le passioni possono esserci oltre qualsiasi ostacolo, che la vita va vissuta ogni singolo istante e che un sorriso può rimpiere il cuore oltro ogni fragilità. Ogni uomo lascia un segno durante il suo cammino ed è su quel solco che bisogna riporre il proprio ricordo. Il dovere di chiunque possieda una traccia del tuo solco, è quello di seminarlo, per fa si che possa crescere e vivere per sempre. In un sorriso.