Input your search keywords and press Enter.

Nola, dopo la Festa dei Gigli si tirano le somme: 500 verbali, 3 arresti, 6 denunce

Terminata la Festa dei Gigli, è arrivata l’ora di fare un bilancio. L’amministrazione comunale dirama i dati del piano di sicurezza portato avanti da circa 500 uomini delle forze dell’ordine, compreso il corpo della Polizia Locale. Sono stati inoltre dispiegati 80 volontari, 4 ambulanze della Croce Rossa Italiana, 1 mezzo antincendio, oltre all’utilizzo di 11 telecamere ad alta risoluzione con la regia del centro operativo comunale. Sono state 11 le auto rimosse perché parcheggiate lungo le vie di fuga, 500 i verbali per infrazioni al codice della strada, 12 quelli per occupazione indebita di suolo pubblico e 12 per violazione annona, 43 i carrettini sequestrati, 3 gli ambulanti arrestati, 10 i fogli di via, 20 grammi di hashish e marijuana sequestrati, 6 i denunciati a piede libero e 7 le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza.

La sinergia tra Forze dell’ordine, amministrazione comunale, polizia locale, associazioni, protezione civile, esercenti ed operatori della Festa ha funzionato.- afferma il sindaco Geremia Biancardi – Nola ha dimostrato di essere una città matura e soprattutto pronta a fare quadrato per tutelare l’immagine di un evento che é patrimonio dell’umanità e soprattutto per assicurare ad un pubblico sempre più ampio serenità e tranquillità. I valori dell’accoglienza e dell’amicizia che caratterizzano il popolo di Nola e la sua Festa non sono stati smentiti. É per questo motivo che sento il dovere di ringraziare i cittadini, gli esercenti ma soprattutto le forze dell’ordine e per loro chi ha assunto l’onere del coordinamento e delle decisioni, il Prefetto ed il Questore, per la collaborazione e l’alto senso di responsabilità che hanno consentito il sereno  svolgimento del nostro secolare appuntamento con la fede e con la tradizione”