Input your search keywords and press Enter.

Nola: incendiata la sede del PD, messaggi di solidarietà dal nolano e dalla provincia

Fumo, fiamme e tanta paura. Ieri sera, verso le 20.50, un incendio è divampato all’interno della sede cittadina del PD. I cittadini di via Tansillo hanno domato le prime fiamme poco prima che arrivassero le forze dell’ordine, a tutti loro è andato il ringraziamento dei membri del Partito Democratico di Nola. “Gli elementi raccolti, e in particolare l’assenza di cortoircuito, fanno capire come si tratti di un atto doloso. Non sappiamo cosa abbia spinto uno o più vigliacchi a questo gesto – affermano in un post su Facebook i componenti del PD nolano – Gli elementi raccolti, e in particolare l’assenza di corticircuito, fanno capire come si tratti di un atto doloso. Siamo però in grado di rassicurare gli autori: sono andate a fuoco tre sedie, abbiamo i vetri della porta sfondati e i muri sporchi, ma non viene meno la nostra voglia di fare politica per la Città. Da stasera, più che mai, noi ci siamo, e vi aspettiamo a viso aperto”. Al lavoro i carabinieri di Nola, che per il momento restano cauti sulla natura dell’incendio ed aspettano i risultati dei rilievi del caso. Le fiamme sono divampate in un orario in cui le famiglie escono per una passeggiata e i giovani affollano le vie del centro, la zona è a due passi proprio dal centro storico, è un caso ed una fortuna che non sia stato coinvolto nessun cittadino innocente.

Nel frattempo sono arrivate le prime, tante, manifestazioni di solidarietà. Già sotto al post del PD su Facebook si possono leggere messaggi provenienti da ogni angolo della provincia e del nolano. “Spero si faccia presto luce su questo atto ignobile. Vi esorto a non farvi minimamente intimorire da questi atti di viltà” : ha commentato il consigliere Francesco Pizzella. “Il vilissimo gesto, servo di una logica antidemocratica e fascista merita durissima censura, perché possa rimanere isolato, il mio personale auspicio è che chiunque sappia possa contribuire alla identificazione di chi ha voluto colpire il seme della democrazia: la sede di un partito. Agli amici e compagni del PD la mia solidarietá in nome della libertà di espressione e di pensiero politico, e di ogni valore democratico di cui sino ad oggi il Partito Democratico è stato strenuo sostenitore”, il commento del consigliere Mariafranca Tripaldi. ” ‘La libera circolazione delle idee è il fondamento della conoscenza e dell’emancipazione dell’uomo’. Se c’è ancora chi pensa, che con questi gesti vili e assurdi metta a tacere il pensiero altrui, allora bisogna gridare a squarciagola. Piena ed incondizionata solidarietà ai militanti del Pd dell’area nolana“, ha affermato l’ex vicesindaco Cinzia Trinchese. “Non Finisce qui. Promesso. #Cisiamoecisaremo”, tuona l’On. Massimiliano Manfredi. Ancora nessun commento sui social del reggente del PD Martina, ma ci si aspetta che a breve possa farlo.

Tanti i messaggi di solidarietà, quindi, da cittadini ed esponenti politici,di ogni colore politico, nei confronti di un’istituzione della vita democratica. Un episodio, che se verrà confermato dai successivi rilievi, sarà ancora più grave poichè tra meno di un anno il comune nolano, ora amministrato da un commissario prefettizio, andrà alle urne. Si spera lo possa fare in un clima sereno e totalmente democratico.

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione e in Laurea Magistrale "Corporate Communication and Media" all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di Zerottouno News. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola. Ha collaborato come inviato sportivo per Il Giornale di Sicilia. Addetto stampa del Nola 1925, speaker radiofonico per Radio Antenna Campania.