Input your search keywords and press Enter.

Troianiello illumina, Stoia trafigge: il Nola vince e spera nella salvezza

Un raggio di sole in una giornate cupa: il Nola 1925 batte la Gelbison nello scontro salvezza allo Sporting. Mattatore della giornata Raffaele Stoia, con una doppietta; nota di merito anche per Troianiello, al suo tredicesimo assist stagionale. Prima di questa giornata la classifica vedeva i rossoblù della Gelbison salvi e a +4 dal Nola, ora la distanza è solo di 1 punto.

Falcidiato da squalifiche e infortuni, il Nola si presenta all’appuntamento con un 4-4-2 rimaneggiato: Gragnaniello tra i pali; davanti il più piccolo dei fratelli Esposito, D’Anna, Vaccaro e Anzalone; linea di centrocampo formata da Madonna, Colarusso, Paradisone e Troianiello; in attacco il tandem Esposito-Stoia. Assenti Tagliamonte, Lippiello, Del Prete e Pasqualino Esposito. Nella prima frazione il Nola cerca la sortita vincente ma è il Vallo della Lucania ad andare inizialmente e nitidamente 3 volte vicino al vantaggio: in tutte le occasioni Gragnaniello è super e difende il pari. La partita però si capovolge, il Nola mostra il piglio giusto e prende il pallino del gioco. D’Anna e Vaccaro guidano la linea difensiva che si dimostra rocciosa, Colarusso recupera palloni in mezzo al campo, Gragnaniello chiude ogni spiraglio e Esposito fa a botte in attacco per lasciar spazio al giovane Stoia. Ed è proprio l’under a risolvere il match: al 38′ Troianiello serve al centro l’ennesimo assist perfetto, la difesa buca, Stoia stoppa e tira in diagonale portando in vantaggio i nolani. Nel secondo tempo il copione non cambia: la Gelbison non sembra dare seri cenni di reazione e il Nola riesce a chiuderla ancora con Stoia che, al minuto 77, scappa sul filo del fuorigioco e batte in solitaria D’Agostino.

Ad una partita dal termine del campionato la situazione si fa bollente. La classifica dice: Gelbison (ad oggi salvo) 37, Nola 36, Nardò 34, Sarnese 33, Gragnano 32. Domenica i bianconeri saranno impegnati proprio in casa del Nardò, in un match che a questo punto potrebbe valere una stagione. Contemporaneamente la Gelbison giocherà contro il Savoia, che vincendo potrebbe ancora sperare nei playoff. Domenica, quindi, il Nola scoprirà se avrà raggiunto la salvezza diretta o se dovrà disputare i playout.