Input your search keywords and press Enter.

Nola, Forum Terzo Settore: “Noi possiamo aiutare l’ente comunale”

Sono stati sbloccati dal Fondo FAMI 30 milioni a sostegno dei Comuni per azioni rivolte a cittadini di Paesi terzi in condizione di particolare disagio. Le due azioni – destinate a supportare i Comuni per l’attuazione di servizi rivolti a cittadini di paesi terzi vulnerabili o in condizione di particolare disagio – sono state pubblicate sul sito del Ministero dell’Interno e sono denominate:
Qualificazione del sistema di tutela sanitaria per i servizi rivolti ai cittadini di Paesi terzi portatori di disagio mentale e/o di patologie legate alla dipendenza
Supporto agli Enti locali ed ai rispettivi servizi socio-assistenziali

A titolo esemplificativo, e non esclusivo, si indicano gli ambiti progettuali di riferimento ai fini della partecipazione all’avviso:
attivazione e rafforzamento di reti di governance e coordinamento a livello territoriale;
qualificazione e potenziamento dell’offerta dei servizi pubblici per migliorare, in termini di efficacia ed efficienza, la presa in carico dei destinatari e l’invio ai servizi del territorio, anche attraverso metodologie integrate ed innovative;
interventi sperimentali per migliorare l’offerta di servizi ai migranti, attraverso attività di mediazione linguistica culturale, accompagnamento all’inserimento scolastico dei minori, accompagnamento per espletamento di pratiche amministrative, supporto alle esigenze di natura logistica in relazione al periodo di attuazione del progetto, supporto alle esigenze di carattere sanitario.
Con il presente Avviso si intende qualificare il sistema dei servizi socio assistenziali ed offrire agli Enti locali un sostegno organizzativo ed operativo per la sperimentazione di modelli volti a rimuovere e superare le situazioni di bisogno e di difficoltà dei cittadini di Paesi terzi appartenenti, in via prioritaria, a nuclei monoparentali con minori, o a nuclei familiari con la presenza di minori, in condizioni di particolare disagio.
I due avvisi pubblicati sul sito del Ministero dell’Interno hanno scadenza il 21 marzo 2019. Le attività dei progetti dovranno concludersi entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

IL TERZO SETTORE

Il Terzo Settore è quel complesso di istituzioni che all’interno del sistema economico si collocano tra lo stato e il Mercato, ma non sono riconducibili nè all’uno nè all’altro; sono cioè soggetti organizzativi di natura privata ma volti alla produzione di beni e servizi a destinazione pubblica o collettiva (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni di volontariato, Organizzazioni non governative, ONLUS, ecc.). Il Forum del Terzo Settore ha quale obiettivo principale la valorizzazione delle attività e delle esperienze che le cittadine e i cittadini autonomamente organizzati attuano sui diversi territori – attraverso percorsi, anche innovativi, basati su equità, giustizia sociale, sussidiarietà e sviluppo sostenibile, per migliorare la qualità della vita delle comunità. Il Forumt è parte sociale riconosciuta dallo Stato. Il primo documento ufficiale di riconoscimento è il Patto della Solidarietà Governo Forum Terzo Settore, seguito poi dall’Accordo con il Governo del 1999, documento sottoscritto da Governo e Forum Terzo Settore che integra il Patto sociale per lo sviluppo e l’occupazione, firmato dalle parte sociali.

IL FORUM TERZO SETTORE AGRO NOLANO

E’ un’associazione a dimensione territoriale che si riconosce negli indirizzi del Forum Nazionale del Terzo Settore . Le organizzazioni che ne fanno parte si impegnano a partecipare attivamente al suo funzionamento ed a garantire il sostegno operativo ed economico. Possono aderire tutte le organizzazioni che posseggono i requisiti previsti e si impegnano a rispettare gli impegni sanciti dallo Statuto del Forum.

I principali compiti del Forum

• la rappresentanza sociale e politica nei confronti delle Istituzioni;
• il coordinamento e il sostegno alle reti inter associative;
• la comunicazione di valori, progetti e istanze delle realtà organizzate del terzo settore.

Possono associarsi al Forum organizzazioni locali o articolazioni locali di organizzazioni nazionali e regionali che hanno la finalità di operare nell’interesse collettivo, anche
valorizzando la dimensione associativa ed i rapporti con i propri soci, che non perseguano finalità lucrative.

Le organizzazioni che si associano al forum perseguono lo scopo di:

• aumentare e valorizzare i processi di conoscenza, scambio e collaborazione
tra le diverse organizzazioni, secondo i principi di pluralismo, democraticità e solidarietà ai quali esse si ispirano;
• favorire il reciproco arricchimento di idee, proposte, esperienze al fine di sostenere sul territorio dell’agro nolano, lo sviluppo del terzo settore, valorizzando l’attitudine delle organizzazioni che ne fanno parte a sostenersi l’un l’altra;
• impegnarsi in un progetto comune di crescita morale, civile, sociale ed economica della comunità di cui fanno parte;
• rappresentare gli interessi e le istanze comuni delle organizzazioni di terzo settore a livello locale nei confronti delle istituzioni, delle forze politiche e delle altre organizzazioni, economiche e sociali;

• impegnarsi per creare le condizioni, anche nel proprio territorio oltreché in
• Italia e in Europa per il superamento delle condizioni di squilibrio tra paesi del nord e del sud del mondo, per rimuovere le condizioni di ingiustizia tra i popoli e per la pace;
• contribuire a ridefinire un sistema di protezione sociale non residuale e riparatorio che, ispirandosi ai principi di solidarietà, universalismo e sussidiarietà, trovi una realizzazione, grazie al riconoscimento ed alla valorizzazione della partecipazione dei cittadini anche attraverso le organizzazioni di terzo settore;
• esprimere un continuativo e corale impegno per la legalità e per la lotta
contro qualsiasi forma di esclusione sociale e di discriminazione economica,
sessuale, razziale o di età;
• operare per lo sviluppo delle organizzazioni di volontariato e della cittadinanza attiva;
• sostenere lo sviluppo dell’impresa sociale e di ogni altra forma di imprenditoria non lucrativa a valenza sociale, atta ad aumentare la disponibilità e la fruibilità per tutti i cittadini di servizi alla persona culturali, sportivi, ambientali, di protezione sociale ed a creare nuova occupazione soprattutto per i soggetti deboli e svantaggiati;
• promuovere lo sviluppo di un nuovo sistema economico e finanziario, che si basi su principi di solidarietà, eticità, democraticità e trasparenza e che , ponendo l’uomo al centro della sua attività, si faccia carico di ogni squilibrio sociale, culturale e territoriale nel paese;
• promuovere lo sviluppo complessivo del terzo settore nelle sue svariate forme ed espressioni.

Progettazione
Il Forum Terzo Settore Agro Nolano si avvale dell’opera gratuita di un gruppo di progettisti che aiuta i suoi soci per la presentazione di progetti:
 SOCIALI
 CULTURALI
 TURISTICI
 SCOLASTICI
 IMPRENDITORIALI.

Soci
70 attori del terzo settore sono soci del Forum Terzo Settore Agro Nolano :
 associazioni di volontariato
 associazioni di promozione sociale
 cooperative sociali
 sezioni locali di associazioni nazionali
 associazioni sportive
 associazioni turistiche
 associazioni ambientalistiche
 imprese sociali
 reti di secondo livello
 associazioni culturali
 centri studi
 compagnie teatrali
 onlus
 organizzazione varie

Convenzioni
 Bancarie
 Assicurative
 Tecniche
 Formative
 Universitarie
 Scolastiche
 Commerciali
 Professionali

Francesco Spera

Laureato in Giurisprudenza all'Università Federico II di Napoli, è da anni attivo nel Terzo Settore e in particolare nel Forum Agro Nolano e nel Progetto SPRAR. E' inoltre istruttore di Yoga della Risata ed ha esperienza in clownterapia.