Input your search keywords and press Enter.

Elezioni Nola: qual è la visione delle periferie e delle frazioni dei 3 candidati?

Le periferie a Nola, in particolar modo il Rione Gescal e le frazioni di Polvica e Piazzolla, sono state spesso al centro di problematiche e disagi (della questione rifiuti né avevamo già parlato QUI). Sono, tuttavia, anche significativi bacini di voti e quindi spesso destinatarie di progetti e promesse, mantenute o meno. In questa campagna elettorale molti sono stati i comizi e gli incontri in queste zone. Vediamo allora quali sono le proposte dei candidati a sindaco di Nola:

GIUSEPPE TUDISCO – MOVIMENTO 5 STELLE

I Cinque Stelle nolani hanno affermato che provvederanno a migliorare le zone verdi della città e il fondo stradale, inevitabile quindi che si possa pensare che si interesseranno anche del fondo stradale che collega Piazzolla a Nola, ormai disastrato, e che risponderanno alle esigenze dei cittadini del Rione Gescal, ormai sommersi dal verde cresciuto in maniera selvaggia. Il primo riferimento diretto alle frazioni lo si trova nel settore Trasporti, in cui viene promesso che, tramite convenzioni con aziende private, verrà incentivato il trasporti tra il centro e le zone di Piazzolla, Polvica e Boscofangone. Attenzione focalizzata anche sui cimiteri, con la proposta di un sistema di videosorveglianza per le zone cimiteriali e la volontà di completare i lavori del cimitero di Polvica. Altri impegni, in via generica, vengono presi per la riqualificazione degli impianti sportivi, per l’opportunità di dare maggior spazio alle arti metropolitane di strada, per la possibilità di denunciare disagi al decoro urbano tramite un’app e, inoltre, per l’ascolto continuo delle esigenze dei cittadini, elemento da sottolineare visto che proprio i cittadini delle periferie hanno spesso lamentato la distanza tra amministratori e popolazione.

GAETANO MINIERI – COALIZIONE DI LISTE CIVICHE

Nola, Polvica e Piazzolla sono una sola anima” ha affermato Gaetano Minieri in diversi incontri. Vediamo quindi le sue proposte per le zone periferiche: rivalutazione dei parchi verdi (con sottolineatura per il Parco Baden-Powell del Rione Stella); rimodernamento delle attrezzature comunali cittadine, con la previsione di installare panchine con prese usb come nelle grandi città italiane; integrazione dei servizi (assistenza medica, consultorio, parrocchia, ecc) per cittadini e famiglie in condizione di disagio; un Piano Straordinario Trasporti per le Frazioni, consistente in convenzioni con Eav ed altre aziende di trasporto pubblico, oltre ad un piano parcheggi ad hoc per le frazioni; completamento delle opere pubbliche, tra cui le zone cimiteriali di Piazzolla e Polvica, la riqualificazione di località Pizzone e Rione Gescal; manutenzione delle strade, con la novità però che l’azienda affidataria sarà anche responsabile del manto stradale per 5 anni e quindi sarà nel loro interesse fare lavori ad opera d’arte.

CINZIA TRINCHESE – COALIZIONE DI LISTE CIVICHE E PARTITI DI CENTRO DESTRA (FORZA ITALIA E LEGA)

Anche il programma del candidato Trinchese, così come quello di Minieri, si concentra sull periferie con un piano apposito, in cui è prevista la riqualificazione del manto stradale, con particolar riferimento a via Napoli e via San Gennaro. Tra i locali comunali da riqualificare, è sottolineata la volontà di dar miglior linfa all’auditorium del Rione Gescal. Previsto anche in questo programma un maggior affiancamento alle famiglie e ai giovani in difficoltà. Infine, così come promesso anche dai 5 Stelle, il programma della Trinchese prevede l’uso di un’app per denunciare danni al decoro urbano e progetti di street art per riqualificare le aree degradate della periferia.