Input your search keywords and press Enter.

Nola: ecco come sono andate le elezioni del consiglio dell’Associazione Ingegneri

Si sono svolte a Nola le elezioni per il consiglio dell’AIN, Associazione Ingegneri del Nolano. Per il prosieguo di un sempre più proficuo impegno, in questi giorni, il 7 e 8 febbraio, presso i locali messi a disposizione della Parrocchia di Maria Santissima della Stella, in Nola, è stato allestito il seggio per le elezioni Consiglio Direttivo. Le operazioni di voto sono state coordinate dal presidente, ing. Nicola Di Stasio, assistito dai due scrutatori, Giuseppe Angri ed Angelo Terracciano.

Affluenza e partecipazione sono state molto buone, con 73 votanti su 206 iscritti (il 35%) alla fine del primo giorno di voto, il pomeriggio del giorno 7 febbraio. La mattina dell’8 febbraio si è continuato a votare fino alle ore 12 con una partecipazione complessiva finale di 132 ingeneri sui 206 iscritti, percentuale complessiva del 64%.

Si erano proposti per essere votati gli ingegneri Diletta Aliperti; Rosario Maria Bruzzano, Donato Cassese, Mariangela Crisci, Luca Salvatore Fedele, Annalisa Giordano, Michele Miele, Domenico Renzullo, Salvatore Stefanile e Aniello Vecchione, tutti raccolti in un’unica lista. Alla fine dello scrutinio si sono avute le seguenti preferenze:

– Crisci Mariangela voti 118;

– Vecchione Aniello voti 115;

– Giordano Annalisa voti 104;

– Fedele Luca Salvatore voti 101;

– Renzullo Domenico voti 99;

– Stefanile Salvatore voti 99;

– Cassese Donato voti 99;

– Bruzzano Rosario Maria voti 95;

– Miele Michele voti 90;

– Aliperti Diletta voti 42.

Nei prossimi giorni i neo eletti, tutti molto giovani, si riuniranno per il conferimento delle cariche. Al nuovo Consiglio Direttivo i migliori auguri di buon lavoro.

COS’È L’AIN

(ringraziamo l’ing. Nicola Di Stasio per le notizie)

L’A.I.N. nacque a Nola già nei primi anni Ottanta grazie al disinteressato e lungimirante impegno del compianto ing. Gavino Barbato che coinvolse giovani colleghi alle prime esperienze professionali. Dopo le preliminari riunioni, si arrivò ad offrire a titolo gratuito collaborazione e sostegno dell’Amministrazione Comunale dell’epoca con studi di progettazione di opere di interesse pubblico. I giovani ingegneri Nicola Di Stasio e Ada Minieri si occuparono nello specifico della sistemazione del parcheggio di una zona di Piazza d’Armi, con risultati progettuali molto vicini alla attuale utilizzazione.

Da allora, con alterne vicende, l’Associazione è cresciuta fino ai 206 iscritti di oggi, grazie anche all’impegno sul territorio da diversi anni dei Consiglieri Provinciali dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, gli ingegneri Salvatore Vecchione, prima, e Ada Minieri poi, attualmente in carica. Tra i presidenti che si sono alternati ricordiamo Gavino Barbato, Claudio Santella, Gianfranco Manfredi, Salvatore Fedele e Salvatore Vecchione, quest’ultimo attualmente a fine mandato. Varie le sedi, anche di fortuna, da Villa Minieri all’attuale ospitalità presso la storica Arciconfraternita di San Raffaele Arcangelo in Via Fontanarosa.

Spulciando l’elenco degli iscritti, si ritrovano il Ministro prof. Gaetano Manfredi, il sindaco di Nola ing. Gaetano Minieri, la consigliera dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, ing. Ada Minieri, ed alcuni affermati docenti universitari degli atenei campani.

Attualmente l’Associazione è regolamentata da uno Statuto e contestuale regolamento del febbraio 2013. Gli interessanti scopi sono fissati dall’art. 2 dello statuto: “Partecipare attivamente alla tutela del territorio, al suo sviluppo ed alla soluzione dei problemi vitali dell’area nolana”; “Promuovere azioni volte a migliorare i rapporti con gli Enti locali, Pubblici e di volontariato”; “Promuovere e favorire azioni rivolte all’inserimento dei giovani ingeneri nell’attività professionale”.

Carolina Cassese

Laureata in giurisprudenza presso l ‘Università degli studi di Napoli Parthenope, dopo aver svolto pratica forense nella materia di diritto civile, decide di intraprendere la carriera dell’insegnamento di diritto ed economia politica presso l’istituto paritario Kolbe di Nola. Ha conseguito diversi master e specializzazioni per l‘ insegnamento ed attualmente collabora con l‘associazione Saviogroup, di cui è vicepresidente, realizzando articoli e servizi fotografici attinenti la festa dei gigli di Nola e non solo. Membro membro del Cda della Pro loco di Nola città d ‘arte con delega alla festa dei gigli. Fa parte del direttivo dell’associazione delle reti delle macchine a spalla. Membro del coro diocesano del Duomo di Nola. Ama il nuoto la pallavolo, la ginnastica artistica e la danza classica, che ha praticato in tenerà età. Da piccola ha studiato pianoforte ed è appassionata di musica classica, napoletana e dei gigli degli anni ‘70 e ‘80. In passato ha inciso alcune canzoni dei gigli, sposando il suo amore per il canto con la festa dei gigli di Nola. Ama trascorrere i weekend al cinema o prendendo parte ad escursioni nei posti più belli della Campania.