Input your search keywords and press Enter.

Nola – Il Dojo Gen Shin di Aikido apre al pubblico: in programma sette appuntamenti multidisciplinari gratuiti al Seminario

Per il secondo anno consecutivo il Dojo Gen Shin sito presso la palestra dell’Istituto Vescovile di via Seminario a Nola, organizzerà una serie di eventi multidisciplinari completamente gratuiti per richiamare l’attenzione dei tanti appassionati di arti marziali e delle pratiche fisiche di origine orientale. Il primo appuntamento (lezione di spada) è fissato per martedì 3 febbraio dalle 19 alle 21 con Nicolae Bucataru (IV Dan Aikido). Due giorni dopo, giovedì 5, ospite del Dojo Gen Shin del maestro Furino, sarà Danilo Inglese per proporre le tecniche del Krav Maga. Giovedì 10 febbraio, invece, tutti potranno godersi una seduta di Yantra Yoga seguendo i consigli del dottor Luigi Vitiello, a cui farà seguito, giovedì 12, una lezione di Hata Yoga con la professoressa Milena Ciniglio. Interessante anche il tris di appuntamenti finali aperti, giovedì 19 febbraio, dall’incontro, per una lezione teorica e pratica, con l’Asd Arcieri Irpini, e concluso martedì 24 febbraio con una seduta di Tai Chi con il maestro Andrea De Rosa, ed un interessantissimo corso di primo soccorso (giovedì 26 febbraio) con il dottore Alberto Citro.

 

Tanti appuntamenti differentemente simili offerti dal Dojo Gen Shin e dal maestro Furino che a Nola sta diventando un piccolo centro di gravità per tutti gli appassionati del settore: “Invitiamo tutti a prendere parte a queste iniziative che ricordo – ha dichiarato il maestro Furino – favoriscono, di certo, una crescita personale ed interiore e sono, completamente, gratuite. È un modo semplice ed immediato per festeggiare la nostra attività che ogni giorno porta nella palestra di via Seminario un numero sempre maggiore di appassionati. L’Aikido, che è la nostra disciplina, è una filosofia di vita che aiuta l’individuo a vivere la propria esistenza in armonia con il creato. Al momento, il Dojo Gen Shin conta circa 20 affiliati, un buon numero da cui partire che deve spingerci a fare e promuovere con maggior insistenza la diffusione dell’Aikido”.