Input your search keywords and press Enter.

Nola: continua la protesta per il vecchio stadio, altri volantini affissi in città

“Noi non dimentichiamo. Fuori la verità sui quei 7 milioni”. E’ il grido di rabbia che da qualche settimana si propaga per le vie di Nola. Da qualche ora questa frase è inoltre l’incipit di un volantino di due pagine, firmato “Nola casual firm”, le cui copie sono affisse su molti muri della cittadina bruniana. Due pagine di parole taglienti rivolte a chi, ormai da tre amministrazioni, ha distrutto uno stadio, un luogo ameno per chi amava e ama la casacca bianconera. “Dove è finita la vecchia curva ferrovia?” si chiede nel volantino. Dove sono finite le torri per l’illuminazione? Aggiungiamo noi. E ancora, cosa ne sarà di quell’area? Crescerà mai il famoso museo della cartapesta o rimarrà in piazza D’Armi quella che ormai è una discarica a cielo aperto? Tante, troppe domande alle quali non sono mai state date risposte chiare. I risultati, scarsi e drammatici, sono invece ben visibili: un’area, quella di Piazza d’Armi resa una zona rossa, pericolosa e sporca; uno stadio, quello di Via Seminario, che invece risulta essere piccolo, fatiscente, inagibile e scarsamente illuminato. Il gruppo che rivendica la stesura del volantino invita tutti gli appassionati a non arrendersi e a seguire ancora il cammino del Nola 1925, mentre alla classe politica rimprovera il fatto di aver “sbrogliato la matassa” troppo semplicemente definendo la situazione irreversibile. Nulla è perduto in una società democratica, il servizio pubblico ha il dovere di rivalutare quell’area e soprattutto non può esimersi dal dare risposte concrete. Ma soprattutto, “dove sono finiti quei 7 milioni?”

12170595_10207136065153357_1240863915_n

12177944_10207136102434289_1934229457_n

11903848_911075262313484_1981496253539527716_n

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione, frequenta il corso di laurea magistrale Corporate Communication and Media all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di 081news. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola. Collabora come inviato sportivo per Il Giornale di Sicilia e come speaker radiofonico per Radio Antenna Campania.