Input your search keywords and press Enter.

Nola: rubata al cimitero una statua votiva familiare

Un secchio dell’immondizia dove prima c’era una statua. Un omaggio ad una giovane prematuramente morta da parte della famiglia tanto amata che però ora non è più lì dove dovrebbe essere. Ora resta solo tanto dolore. Alcune ore fa, infatti, all’interno del cimitero di Nola, dei profanatori di tombe avrebbero estirpato e rubato la statua votiva della giovane Annabella Sallusto, che la famiglia aveva posizionato per avere un ricordo fisico a cui rendere omaggio. Il grave atto è solo uno dei tanti degli ultimi mesi che ha visto protagonisti ladri in azione al cimitero nolano.

C’è da chiarire ora la dinamica dei fatti, non è razionalmente facile infatti portar via una statua di dimensioni importanti senza lasciare tracce. Il sindaco di Nola, Gaetano Minieri, in ogni caso ha detto la sua sulla situazione:

È inaccettabile quanto accaduto al cimitero in queste ore. Un episodio increscioso che vìola non solo la sua sacralità ma ne deturpa anche la memoria. Ovviamente, anche in questo caso, farò la mia parte. Mi sono già attivato per predisporre un sistema di videosorveglianza e di controllo che monitori la situazione. Un atto dovuto per i nostri cari. Abbiate rispetto di questo luogo.