Input your search keywords and press Enter.

Nola: all’Hotel dei Gigli le premiazioni per il premio Enzo Barile rivolto agli studenti atleti

C’è tanto di Nola nella XVI edizione del premio Enzo Barile, titolo assegnato dai Rotary Club agli studenti che si sono distinti per i loro meriti sportivi. Quest’anno la premiazione, famosa per il suggestivo suono della campana che da inizio alla manifestazione, si è tenuta il 16 maggio nella bellissima cornice dell’Hotel dei Gigli, per l’occasione casa del Rotary Club Nola Pomigliano d’Arco. Tra i tanti giovani premiati c’è un giovane che nel sangue ha molto di Nola; Paolino Cassese, studente e nuotatore, è stato infatti premiato come miglior studente atleta di Scafati.

Poco meno che 18enne, il giovane atleta di Scafati e della scuola Atleticos Pompei ha già inanellato una serie positiva di risultati. Paolino Cassese è infatti già Campione Italiano nei 100 mt delfino nella vasca da 50 metri (titolo ottenuto due volte) e Campione Regionale (anno 2013) per la categoria vasca 25 metri nelle distanze 100 e 200 metri delfino, 200 e 400 metri misti, 100 metri stile libero, Campione Regionale (anno 2014)  per la categoria vasca da 25 metri nei 100 metri delfino, 200 metri delfino, 200 metri misti e 100 metri stile libero, Campione Regionale (anno 2016) nelle distanze dei 100 e 200 metri delfino, Campione Regionale (2017) di categoria Juniores  nei 50, 100 e 200 metri delfino. Da poco inoltre il giovane nuotatore è stato anche convocato per il progetto “Eccellenze dei delfinisti Campani”.

L’abilità nella categoria “delfino” nelle categorie Juniores ed Esordienti è valso al classe 2000 il premio Enzo Barile; come lui tanti altri giovani atleti e gruppi sportivi sono stati premiati per i loro risultati eccelsi nelle categorie sportive più importanti, dalla scherma all’atletica leggera, passando per la danza sportiva e il nuoto di fondo. Un evento all’insegna dei valori sani dello sport che raccoglie i tanti giovanissimi e promettenti atleti della Campania e della provincia napoletana. Madrina di quest’anno è stata la magnifica sportiva Immacolata Cerasuolo, campionessa di nuoto medaglia d’oro nei 100 farfalla e medaglia d’argento nei 200m misti ai Giochi Paralimpici di Atene 2004, oltre che vincitrice di due medaglie d’argento ai Mondiali del 2002 e tre ori ai campionati europei del 2007.