Input your search keywords and press Enter.

Dal nuovo Pinocchio di Del Toro al film sul delitto Gucci: cosa bolle in pentola?

BLACK DAYS, IL FILM SUGLI ULTIMI GIORNI DI CHRIS CORNELL Si intitolerà Black Days il film sugli ultimi giorni di Chris Cornell, storico frontman dei Soundgarden e poi degli Audioslave, morto suicida nella notte fra il 17 e il 18 maggio 2017 nella sua stanza d’albergo a Detroit, subito dopo la fine di un concerto. A darne l’annuncio le società di produzione cinematografica Road Rage Films LLC e Amerifilms LLC. Le riprese inizieranno a ottobre, nel pieno rispetto delle misure precauzionali anti-covid, e del cast farà parte John Holiday (il Carl Perkins di Walk The Line).

L’ESORCISTA, REBOOT IN ARRIVO L’indimenticabile cult horror di William Friedkin del 1973 avrà presto un reboot. Il progetto sarebbe in sviluppo presso Morgan Creek Productions, casa di produzione certo non nuova alla saga, e secondo un recente articolo di Deadline il lungometraggio dovrebbe entrare in lavorazione nel 2021. Eppure la società aveva esplicitamente dichiarato nel 2015 che non ci sarebbe mai stato un reboot per L’Esorcista. Avranno cambiato idea? Staremo a vedere.

SVELATO IL CAST DEL PINOCCHIO DI DEL TORO Guillermo del Toro sognava praticamente da sempre di riadattare la famosissima fiaba di Carlo Collodi che segue le avventure del bambino di legno. “Raccontare una storia classica in modo completamente nuovo”, era questo il suo intento, e così il suo Pinocchio sarà un lungometraggio animato in stop motion ambientato negli anni dell’Italia fascista di Mussolini. Scritto a quattro mani con Patrick McHale e diretto insieme a Mark Gustafson, con la colonna sonora di Alexandre Desplat, la pellicola vanta un cast veramente stellare: Ewan McGregor si calerà nel ruolo del Grillo Parlante, David Bradley sarà Geppetto, mentre i panni del famoso burattino saranno vestiti dall’esordiente Gregory Mann, senza dimenticare, fra gli altri personaggi, Cate Blanchett, Christoph Waltz, John Turturro, Tilda Swinton, Finn Wolfhard, Ron Perlman, Tim Blake Nelson e Burn Gorman. Il lungometraggio, la cui produzione è continuata anche durante la pandemia, sarà distribuito non solo nei cinema, ma anche su Netflix, che Del Toro ha pubblicamente ringraziato per il continuo supporto.

RIDLEY SCOTT DIRIGERÀ UN FILM SUL DELITTO GUCCI? Secondo la solita preziosissima fonte di notizie (e indiscrezioni) Deadline, gli attori Al Pacino, Robert De Niro, Jared Leto e Adam Driver sarebbero in trattativa per far parte del prossimo film diretto da Ridley Scott, che verterà sul delitto Gucci. Del cast farà parte anche la popstar Lady Gaga, reduce dalla nomination come miglior attrice in A Star Is Born del 2018, la quale vestirà i panni di Patrizia Reggiani, ex moglie di Maurizio Gucci, condannata per aver orchestrato il suo assassinio nel 1995, e liberata nel 2016, dopo 18 anni di carcere. Il lungometraggio, scritto da Roberto Bentivegna e basato sul libro di Sara Gay Forden The House of Gucci: “A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour, and Greed“, dovrebbe entrare in produzione dopo che Scott avrà terminato le riprese di The Last Duel. Per il momento, non sono stati rivelati ulteriori dettagli sul progetto né i ruoli che avranno Pacino, De Niro, Leto e Driver.

JOHN TRAVOLTA DANZA CON LA FIGLIA ELLA IN RICORDO DELLA MOGLIE SCOMPARSA Per la prima volta dopo la scomparsa dell’amata compagna di vita, l’attore si fa rivedere su Instagram e posta un commovente video in cui accenna qualche passo con la figlia Ella Bleu, seguito dalle parole: «Io e mia figlia Ella danziamo in ricordo della mamma. Danzare con me era una delle cose preferite di Kelly». Ricordiamo che la moglie di Travolta, Kelly Preston, è morta il 12 luglio scorso, a soli 57 anni, dopo un lungo calvario dovuto ad un cancro al seno. A darne l’annuncio lo stesso Travolta, che aveva scritto sui social: «È col cuore in pezzi che vi informo che la mia bellissima moglie Kelly ha perso la sua battaglia contro il cancro al seno. Ha combattuto una lotta coraggiosa col sostegno e l’amore di molte persone. Ora mi concederà un po’ di tempo da passare con i miei figli che hanno perso la madre, perdonatemi in anticipo se non avrete notizie di noi per un po’. Con tutto il mio amore, JT».

 

Felice Sangermano

Classe 1986, appassionato di cinema e letteratura. Freelance blogger e scrittore. Autore preferito: Louis-Ferdinand Cèline. "Sono un po' più allegro di lui però" dice lui.