Input your search keywords and press Enter.

Il Natale illuminato dalla gioia dei più deboli della società, stamattina e il 6 gennaio 2015 a Piazza Carlo III. Vedi foto:

Una bella festa  illuminata dai sogni e dai sorrisi dei bambini  bisognosi e degli anziani soli.

Un’idea realizzata dalle associazioni: “Base Condor”, e “ALEC”, che stamattina 26 gennaio a Piazza Carlo III, dalle 10 alle 13, hanno animato una festa all’aperto in sintonia con il vero spirito del Natale.

“Dare un sogno e un sorriso ai bambini e agli anziani”, infatti è stato concepito per regalare un momento di gioia, di socialità festosa ai più indifesi e deboli della società: i bambini e gli anziani.

L’intento degli organizzatori è stato quello di creare un clima accogliente , amorevole, calorosamente umano.

Infatti molti erano gli operatori di entrambe le associazioni che hanno distribuito sorrisi, regali e il sogno del piacere di condividere il valore dello stare insieme.

A i bambini sono stati regalati cioccolatini, caramelle, giocattoli, tra i più amati dai bambini, agli anziani bisognosi, indumenti in buono stato, scarpe, e a tutti, cittadinanza compresa, sono stati offerti dolciumi natalizi.

Ma nonostante gli sforzi degli organizzatori, il messaggio non è arrivato completamente.

Alla festa di  Piazza Carlo III( da sottolineare l’ingresso era gratuito), si sono presentati in pochissimi, qualche bambino accompagnato dai genitori,  e quasi nessun anziano.

Forse, in questo clima di diffidenza totale, si diffida anche del lavoro e della passione che c’è dietro la preparazione di queste manifestazioni di solidarietà, che non perseguono alcun interesse economico, ma sono sinceramente animate dal desiderio di aiutare disinteressatamente la parte più debole della società e soprattutto si finanziano da sole, cercando di coinvolgere gli enti benefici, le parrocchie, i comitati di quartiere, i quali hanno messo a disposizione delle associazioni, i giocattoli, i dolci per i bambini e hanno fatto la  raccolta di  vestiti, e cose di prima necessità per gli anziani in difficoltà.

Ma a quanto pare la gente, anche quella più bisognosa, è così manipolata e stordita dai tanti messaggi di corruzione che non crede più nell’esistenza di un mondo parallelo: il mondo dei volontari dell’associazionismo senza scopi di lucro, che opera solo perché spinto da un’idea del mondo più giusta, attenta  alle esigenze di tutti

C’è da dire che se non fosse per il lavoro di queste associazioni serie, i deboli, sarebbero abbandonati a loro stessi, considerata l’indifferenza delle istituzioni  quando si tratta di aiutare le persone veramente bisognose.

Intanto i volontari dell’associazione Condor e dell’associazione “ALEC”, non si perdono d’animo e continuano le loro battaglie di solidarietà.

Con lo stesso spirito, infatti organizzeranno un altro evento per donare un sogno e un sorriso ai bambini bisognosi, il 6 gennaio , sempre a Piazza Carlo III

E questa volta si spera in un’affluenza maggiore!