Input your search keywords and press Enter.

Napoli, tutto in quattro giorni: stasera il Trebisonda, poi riparte la caccia alla Roma

Tutto in quattro giorni. Dall’Europa League al campionato, dal San Paolo all’Olimpico di Torino. Si avvicina uno dei momenti cruciali della stagione del Napoli: sullo sfondo la qualificazione agli ottavi della minor competizione europea e la possibilità di agganciare la Roma al secondo posto in classifica in Serie A.

AMICHEVOLE EUROPEA. La gara contro il Trabzonspor, in programma questa sera alle ore 21, è poco più di un’amichevole. Il risultato d’andata tranquillizza gli azzurri, vittoriosi a Trebisonda con all’attivo quattro marcature. Rafa Benitez avrà dunque l’opportunità di far ruotare gli uomini a sua disposizione, di concedere spazio a chi ha giocato poco, di cercare risposte da quei calciatori che, al momento, non hanno ancora convinto al cento per cento. L’impressione è che quest’anno l’Europa League possa rappresentare un’opportunità e non più un peso, una competizione importante da provare a vincere sfruttando l’esperienza internazionale dello spagnolo e la bontà della rosa partenopea.

OBIETTIVO AGGANCIO. Archiviata la pratica europea, il Napoli si tufferà sul prossimo impegno in campionato. Il Torino di Giampiero Ventura sarà il prossimo avversario degli azzurri, il nuovo ostacolo da superare per continuare a credere nel secondo posto. La Roma, distante appena tre lunghezze, ospiterà la Juventus in casa lunedì sera. Non è utopia credere nell’aggancio, anche in considerazione delle difficoltà palesate dai giallorossi negli ultimi due mesi. Prima, però, bisognerà espugnare l’Olimpico di Torino. A proposito, i granata saranno impegnati questa sera alle ore 19 al San Mames, contro quell’Athletic Bilbao che, ad agosto, estromise gli azzurri dalla Champions League.

A cura di Fabio Tarantino – Twitter: @FabTarantino_19

Fabio Tarantino

Esperto di calcio e una delle firme giovanili campane più accreditate per quanto riguarda il Napoli Calcio. Giornalista pubblicista, collabora con Radio Punto Zero, dove ha una trasmissione a lui dedicata.