Input your search keywords and press Enter.

Napoli: parcheggiatore abusivo arrestato e più di 1000 persone controllate

Continuano le operazioni di carabinieri e polizia municipale in contrasto al fenomeno diffuso dei parcheggiatori abusivi a Napoli. Nella scorsa settimana i carabinieri ne hanno sorpresi ben 29. L’operazione è stata portata avanti dai Carabinieri delle Compagnie cittadine e del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo con il supporto di colleghi del Reggimento Campania. Per tutti e 29 sono scattate le sanzioni, molti sono stati sorpresi in zone del centro storico come Coroglio, Vomero, Chiaia, Fuorigrotta. Per 13 di essi, sorpresi nella zona ospedaliera, è scattato il cosiddetto Daspo Urbano, ovvero l’allontanamento dal territorio. 
Le forze dell’ordine hanno portato a segno anche un arresto: si tratta di Alfonso Cioce, 46enne di Fuorigrotta, già noto alle forze dell’ordine perchè era solito chiedere soldi per il parcheggio. E’ stato fermato in flagranza di reato su via Napoli mentre chiedeva con insistenza il soldi per il parcheggio a due ragazzi che avevano parcheggiato per andare in un locale. “Non ve li ho chiesti ma me li dovete dare“: avrebbe detto con fare intimidatorio dopo il rifiuto dei due di dargli 1 euro. Cioce avrebbe quindi minacciato nuovamente i giovani “avvisandoli” di non sporgere denuncia per evitare di ricevere ulteriori estorsioni. A questo punto, però, i ragazzi hanno chiamato il 112 che ha subito inviato sul posto una pattuglia del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo. I carabinieri non hanno avuto vita facile: arrivati sul posto, un soggetto avrebbe avvisato Cioce e sarebbe scappato a piedi, senza tuttavia però riuscire a fuggire. Cioce alla fine è stato arrestato dopo essere stato trovato nascosto dietro ad un muretto. Dopo aver ricostruito la vicenda e raccolto la denuncia delle due vittime, Cioce è stato arrestato per tentata estorsione, mentre il soggetto che lo aveva avvisato, un 33enne già noto alle forze dell’ordine per reati di droga, è stato denunciato in stato di libertà per favoreggiamento personale. Il Giudice ha condannato Cioce a 9 mesi di reclusione e 300 euro di multa con pena sospesa.
Durante i servizi dei carabinieri sono state sottoposte a controlli complessivamente 1070 persone (361 con precedenti), tra cui 75 minorenni. 6 giovani sono stati segnalati al Prefetto per esser stati trovati in possesso di hashish e marijuana detenute per uso personale.
Contestate 219 violazioni al Codice della Strada: riscontrati 99 casi di circolazione senza assicurazione e 35 di guida senza patente. Sottoposti a sequestro o fermo amministrativo 102 veicoli.
16 persone (tra cui 2 minorenni e 5 stranieri) sono state denunciate in stato di libertà per vari reati. Eseguite 9 perquisizioni che hanno portato al sequestro di 4 coltelli tra Chiaia, Bagnoli e Vomero e 3 tirapugni rinvenuti e sequestrati ad altrettanti giovani sorpresi in piazza Carlo III.
Due stranieri, un 20enne gambiano e un suo coetaneo della Guinea, sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma hanno sorpreso il primo nel centro storico e il secondo al Vasto. Complessivamente sono stati loro sequestrati 20 grammi di hashish e 29 di marijuana.