Input your search keywords and press Enter.

Napoli, il futuro è un rebus: tre nomi per il dopo Benitez, dalla stagione l’ultima chance per centrare l’Europa (che conta)

Meno uno. Non è un conto alla rovescia, ma la lista di obiettivi che il Napoli osserva e, mestamente, vede rimpicciolirsi ogni giorno di più. Fuori dalla lotta per la Champions League in campionato ed ora anche fuori dalla Coppa Italia. Finale ad un passo, poi il solito black out. Lulic segna, la Lazio esulta, e De Laurentiis manda tutti in ritiro. Ci resteranno fino a domenica, gli azzurri a Castel Volturno, per preparare la sfida contro la Fiorentina.

Il futuro è ancora un rebus, a partire dal toto allenatore. Nessuna certezza sul destino di Rafa Benitez. Resta o va via? Qualora partisse, chi al suo posto? Al momento sono tre i maggiori candidati: Montella, Spalletti, Mihajlovic. Ognuno ha le medesime possibilità di sedere, il prossimo anno, sulla panchina azzurra. Prima, però, c’è una stagione da portare a termine. Se il sesto posto in campionato condanna gli azzurri ad un finale – apparentemente – già scritto, i quarti di Europa League rappresentano l’unico valido motivo di interesse per continuare a cullare sogni di gloria. La vittoria del torneo, infatti, permetterebbe al Napoli di accedere ai prossimi gironi di Champions League. Un trofeo in bacheca (il terzo dell’era Benitez dopo Coppa Italia e Supercoppa) ed un biglietto per l’Europa che conta: nulla è perduto, ancora. Appuntamento in Germania: il 16 aprile l’andata dei quarti contro il Wolfsburg. Una fetta di futuro passerà certamente da lì.

A cura di Fabio Tarantino – Twitter: @FabTarantino_19

Fabio Tarantino

Esperto di calcio e una delle firme giovanili campane più accreditate per quanto riguarda il Napoli Calcio. Giornalista pubblicista, collabora con Radio Punto Zero, dove ha una trasmissione a lui dedicata.