Input your search keywords and press Enter.

Napoli: anziana finge rapina solo per passare del tempo con i poliziotti

di Francesco Amato. La solitudine è alla base del gesto, singolare quanto estremo, di una signora anziana di Napoli. L’anziana ultranovantenne ha denunciato una rapina in casa soltanto per ricevere calore umano e compagnia dagli uomini delle pattuglie della Polizia ed alleviare la sua solitudine. Una volta arrivati all’abitazione della signora, gli agenti infatti hanno trovato la donna tranquilla e non vi erano i segni di un furto.

La domanda della squadra di polizia è stata: “Signora, che è successo?“. E lei: “Erano in tre, hanno preso i soldi…Potete restare con me?”. Perdonatemi, è che sono sola, non esco di casa da un mese. Non ho nessuno e non mi posso permettere una badante… Voi mi portereste a fare un piccolo giro?“.

Gli agenti, che assistono ad atti di violenza all’ordine del giorno e che in certi casi necessitano di un cuore di pietra, in quel momento si sciolgono ascoltando le parole della signora. Gli uomini della polizia hanno allora accompagnato l’anziana a  fare due passi in giro per la città di Napoli , le hanno offerto la colazione e l’hanno accompagnata in chiesa. Lì il parroco ha assicurato agli agenti che una persona si sarebbe presa cura di lei. Questa storia ci mostra come il contatto umano non possa essere sostituito con nient’altro.

 

[FOTO Il Mattino]

Francesco Amato

Classe 1998, studente di Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di musica, comunicazione digitale e giornalismo. Una frase che lo identifica? "Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”