Input your search keywords and press Enter.

Deriso sui social per il suo fisico, la Curva B gli regala l’abbonamento Champions del Napoli

di Francesco Amato E’ Alex il nome del bambino partenopeo vittima di cyber-bullismo che il 7 ottobre aveva realizzato il suo sogno, ovvero quello di scendere in campo al San Paolo con i suoi idoli prima del match tra Napoli e Sassuolo.

Il sogno di Alex è stato però sporcato da alcuni utenti sui vari social network, i quali lo hanno deriso per via della sua buffa statura e del suo peso. Un episodio che non dovrebbe accadere, soprattutto se si tratta di un ragazzino di 12 anni. Quello che però nessuno sapeva è che dietro il suo aspetto fisico si cela un ragazzo che ha combattuto e continua a combattere contro una grave malattia.

Alex è rimasto scosso dalla situazione e la famiglia si è meravigliata di quanta cattiveria e insensibilità potesse esserci in rete nei confronti del loro bambino. A ripulire il sogno di Alex ci ha pensato quella che il papà ha voluto definire la “La Napoli che funziona” : infatti dei tifosi della curva B hanno deciso di regalargli un mini-abbonamento ( video )valido per i due match di Champions tra Napoli e Paris Saint Germain e quello tra Napoli e Stella Rossa, Alex assisterà ai due match con i tifosi del Napoli, quelli che sanno andare oltre e che non si limitano a giudicare un libro dalla copertina. La vera Napoli è questa e magari gli uomini di Ancelotti sapranno regalare una gioia in più ad Alex, che ha sicuramente dimostrato il suo amore per questa squadra e per la sua città, ricevendo una bellissima ricompensa.

Francesco Amato

Classe 1998, studente di Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di musica, comunicazione digitale e giornalismo. Una frase che lo identifica? "Non si scrive perché si ha qualcosa da dire ma perché si ha voglia di dire qualcosa”