Input your search keywords and press Enter.

Movida di sangue a Napoli: 6 feriti per spari e accoltellamenti in una rissa

Notte di sangue e terrore tra i vicoli di Chiaia, zona notoriamente frequentata da tanti giovani che nel weekend affollano le stradine dei “baretti” per bere un drink e scambiare due chiacchiere. Intorno alle 4 del mattino, infatti, ben 6 giovani sono rimasti feriti, 4 per arma da fuoco e due per accoltellamento. Alla base di tutto, secondo le prime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti che hanno analizzato le immagini delle videocamere di sorveglianza della zona, ci sarebbe una rissa tra due gruppi di giovanissimi a seguito della quale alcuni di loro si sono allontanati per poi ritornare a bordo di uno scooter per esplodere diversi colpi di pistola nei confronti degli avversari. Ad essersi “confrontati” sono stati due gruppi di ragazzi, tutti minorenni, provenienti da San Giovanni a Teduccio e dai Quartieri Spagnoli. Tra i feriti il più grave è un sedicenne colpito al torace, ricoverato con prognosi riservata ma non in pericolo di vita, una 19enne, invece, è stata colpita al seno, una 14enne è rimasta ferita ad una gamba e un giovane è stato raggiunto da un proiettile a un braccio. Altri due, infine, sono stati medicati in ospedale e poi dimessi per ferite lacero-contuse al volto, dovute probabilmente a pugni o cadute. Alcuni di loro hanno precedenti di polizia. Gli inquirenti continuano ad indagare sull’accaduto non escludendo alcuna ipotesi.

Vincenzo Persico

Classe 1991, laureato in Economia Aziendale all’Università Federico II di Napoli ed Esperto Contabile. Interessi particolari : sport, politica ed economia, con una propensione particolare per quest’ultima.