Input your search keywords and press Enter.

Nola, fotografia e cartapesta: torna la mostra CartapestiAmo

Un volume fotografico, risultato di un minuzioso lavoro sul campo, che documenta lo stato attuale dell’arte della cartapesta a Matera, uno dei centri di riferimento di questa antica tecnica scultorea. Torna a Nola la mostra “CartapestiAmo nella bellissima location della Chiesa di Santa Maria la Nova, adiacente il museo storico archeologico di Nola, rassegna voluta fortemente dalla direzione del museo e dall’Associazione M.U.S.A. Unica mostra dedicata alla cartapesta in Italia, con opere di scultori nazionali e locali, custodi della tradizione nolana.

Giorgio Cossu ha seguito sin dagli inizi la realizzazione del Carro della Bruna che porta in processione ormai da secoli, ogni 2 luglio, la santa protettrice di Matera tra le strade della città lucana. Dalla costruzione della parte lignea alla decorazione e, infine, alla pitturazione, con attenzione ai dettagli, le immagini in mostra tracciano la crescita dell’opera per mano dei “Pentasuglia“, storica famiglia di cartapestai.

In un’alternanza di scatti suggestivi, Cossu fa rivivere in prima persona il ricorrente ciclo vitale del Carro Trionfale: nascita, gloria e distruzione. Questo percorso è immerso nel contesto culturale che rende il Carro unico: le tecniche costruttive, i luoghi, i personaggi, le processioni, i tempi, la scuderia, i muli e gli abitanti che, nel loro insieme, mantengono viva questa tradizione, nei secoli. Le immagini sono introdotte da due importanti testi scritti per l’occasione dallo storico della cartapesta Ezio Flammia e dall’antropologo Domenico Scafoglio.