Input your search keywords and press Enter.

E’ morto il padre della Nutella, Michele Ferrero si è spento all’età di 89 anni

Si è spento all’età di 89 anni Michele Ferrero, proprietario della ditta dolciaria italiana pià famosa al mondo. Nipote di contadini, è tuttavia il padre Pietro a cominciare l’attività; nel 1942 i genitori si trasferirono ad Alba ed aprirono un piccolo laboratorio dolciario. Il prodotto di punta era la “pasta Gianduia”, una crema alle nocciole, antenata della Nutella. Dopo la morte del padre nel 1949, la direzione passa a lui, appena ventenne, e allo zio Giovanni. Si deve a lui l’internazionalizzazione del marchio e la creazione di prodotti speciali; nascono in questo periodo le “tic tac”, la Nutella, i “mon cherì”, il marchio fa il giro del mondo portando alla nascita di Ferrero Germania e Ferrero Francia, arrivando fino all’Australia e all’Ecuador. Sempre a Michele Ferrero si deve la creazione della linea Kinder, che porta un’altra dose di successo all’ormai apprezzatissima azienda. L’azienda piemontese è attualmente presente in 53 paesi, con 20 stabilimenti e 9 aziende agricole. Michele Ferrero ha voluto anche la creazione della “Fondazione Ferrero” che si occupa degli ex dipendenti e promuove varie iniziative benefiche e culturali. Secondo Forbes era l’uomo pù ricco d’Italia e il 29esimo al mondo, con un patrimonio di circa 19 miliardi di euro.

Particolarmente attento alla sostenibilità sociale, lo dimostra lo slogan della fondazione “lavorare, creare, donare”, era amato come pochi industriali. Per tutta la vita è sempre stato uomo di buon cuore ed altruista. Nel 2011 la morte prematura del figlio 48enne lo segna e, anche a causa del lavoro probabilmente eccessivo, decide di trasferirsi a Montecarlo. Voci dicono che lo si potesse vedere tra i corridoi dei supermercati per verificare che i suoi prodotti fossero esposti in modo adeguato e che riuscissero ancora a soddisfare gli standard dei suoi amati clienti. Dopo mesi di malattia Michele Ferrero si è spento all’età di 89 anni a Montecarlo.

Era un gigante, ma anche i giganti cadono, con lui se ne va un pezzettino dell’Italia; addio a Michele Ferrero.

di Nello Cassese

Nello Cassese

Classe 1994, laureato in Scienze della Comunicazione, frequenta il corso di laurea magistrale Corporate Communication and Media all’Università degli Studi di Salerno. Appassionato di calcio e sport in generale, segue con interesse e impegno temi di attualità vari, in particolar modo quelli inerenti il sociale e il terzo settore. Giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Campania dal novembre 2016. Dal gennaio 2018 è direttore di 081news. Ha collaborato con il quotidiano online IlPopolareNews e con l'emittente televisiva nolana Videonola. Collabora come inviato sportivo per Il Giornale di Sicilia e come speaker radiofonico per Radio Antenna Campania.