Input your search keywords and press Enter.

Minieri: “Gli insegnamenti solidali di San paolino ci indicano la via verso una città inclusiva”

Tenendo ad esempio le gesta del Santo Patrono dobbiamo costruire una città inclusiva che veda l’amministrazione al fianco della Chiesa per essere più vicini ai nostri concittadini che sono meno fortunati ed hanno bisogno del sostegno morale ed economico”. Così Gaetano Minieri, a margine dei festeggiamenti per San Paolino e a dieci giorni dalla proclamazione alla carica di sindaco della città di Nola. Catapultato nella gestione della macchina organizzativa della Festa dei Gigli 2019, pianificata dal sub-commissario prefettizio Anna Manganelli, Minieri è ora chiamato a confrontarsi con una delle eredità più pesanti da gestire.

E’ stato il vescovo Monsignor Francesco Marino, al termine della celebrazione della Pontificale in onore di San Paolino, a rivolgere il messaggio di augurio al neo-sindaco ed alla nuova amministrazione comunale:

Approfitto per fare gli auguri e per assicurare alla preghiera di noi tutti il signor sindaco, che ha iniziato da poco il suo mandato, e tutta l’amministrazione che lui guida, affinché sia al servizio del bene della nostra comunità cittadina. Ci affidiamo tutti all’intercessione di San Paolino perché trovi spazio la gioia del Vangelo e la gioia di comunicarlo, mediante la fede, ai nostri fratelli soprattutto nella vita della famiglia e delle altre espressioni comunitarie della nostra Città.

Gaetano Minieri ha poi aggiunto :

La Festa per noi nolani parte dalla Cattedrale. È intorno a San Paolino che costruiamo la nostra esperienza di vita. In questi giorni la devozione al Santo si trasforma in momento di gioia collettiva con la ballata dei Gigli. Ringrazio monsignor Francesco Marino per il messaggio di augurio a me ed alla intera amministrazione comunale. Farò di tutto per rappresentare al meglio il messaggio che ci ha trasmesso quest’oggi il Vescovo. Insieme a lui conservo sempre nella memoria i messaggi di monsignor Beniamino Depalma che continua a rappresentare, per me, una importante presenza. 

Dieci giorni di amministrazione sono trascorsi ed, in attesa delle prime nomine, a parte da quelle dei componenti della nuova Giunta comunale, il sindaco è stato impegnato nel ripristinare l’ordinarietà della macchina amministrativa, condizionata inevitabilmente dalla transitorietà dell’esperienza commissariale. Decoro urbano, manutenzione del verde e ambiente le prime azioni sulle quali Minieri ha inciso, anche attraverso la piena sinergia con il personale in forza all’Ente e le società già affidatarie dei servizi.