Input your search keywords and press Enter.

Milik rapinato nei pressi di Varcaturo dopo la partita contro il Liverpool

Spiacevole disavventura capitata nella notte al bomber del Napoli, Arek Milik. Il calciatore polacco, di ritorno dal match di Champions League contro il Liverpool, stava tornando a casa, a pochi chilometri dal centro sportivo di Castelvolturno. Il calciatore non era alla guida della sua auto, stava tornando dai festeggiamenti per la vittoria contro gli inglesi e si stava dirigendo spensieratamente a casa per riposare. Ad un tratto, all’altezza di Varcaturo, l’auto è stata bloccata da una moto di grossa cilindrata, un uomo con casco integrale è sceso e gli ha intimato di consegnargli l’orologio, un Rolex di svariate migliaia di euro. Milik non ha opposto resistenza e in mattinata, sbollita la forte paura, ha denunciato tutto alle forze dell’ordine.

Come ha sottolineato anche la Gazzetta dello Sport, è solo uno degli ultimi eventi incresciosi capitati a calciatori del Napoli (o alle loro partner): prima infatti erano stati vittime di rapina già Insigne e la moglie, Behrami e Zuniga, i calciatori Navarro, Federico Fernandez e Zalayeta si ritrovarono le proprie case svaligiate, infine negli scorsi anni furono le compagne di Aronica, Cavani, LavezziHamsik (per più di una volta) e Fideleff a finire nel mirino dei rapinatori.